Costruire libri accessibili e costruire uno spazio biblioteca accessibile: al via i due percorsi formativi del progetto “Lettori alla Pari”

Poter leggere in autonomia una storia, una favola, un testo, un giornale, e poter accedere alla conoscenza e al mondo intorno a noi, permette non solo di fruire del piacere della lettura ma anche di esercitare il diritto alla partecipazione democratica di una società. Poter leggere in autonomia significa avere a disposizione libri e testi accessibili a tutti e a tutte, costruiti con differenti modi di comunicare: per questo il progetto “Lettori alla Pari”, promosso dalla casa editrice la meridiana in collaborazione con Accaparlante e diversi partner sul territorio nazionale, avvia il suo percorso formativo sull’accessibilità alla lettura, per acquisire e agire pratiche inclusive.

Al via due proposte complementari ma ognuna con competenze di arrivo specifiche: costruire libri, testi, documenti, lezioni in CAA e organizzare una biblioteca, scolastica in primis, accessibile. Due percorsi formativi articolati, seguiti da esperti, con attività teoriche e pratiche.

Lunedì 22 novembre partirà il percorso formativo “Costruire, tradurre, leggere, scrivere libri… accessibili”, con l’obiettivo di fornire competenze di base sul tema dei libri accessibili. Il percorso accompagnerà i partecipanti nella conoscenza delle tipologie diverse di letture e dei diversi libri accessibili secondo i modelli e gli strumenti esistenti e oggi utilizzati: dai libri tattili, agli audiolibri, dai libri in Braille, ai libri in Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA). Il corso prevede inoltre lezioni e laboratori specifici per la scrittura facilitata di testi, con il metodo della scrittura Easy to Read (ETR), per l’acquisizione di competenze per la realizzazione di testi in CAA attraverso l’uso specifico del software Symwriter, per la conoscenza di libri tattili e audiolibri.

Il percorso è articolato in quattro moduli, ciascuno costituito da diversi momenti formativi, alcuni da svolgersi attraverso incontri online, altri in presenza.

Tra i docenti, gli esperti del Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa, della Cooperativa Accaparlante, di AREA Onlus, della Fondazione Libri Italiani Accessibili, dell’Istituto dei Ciechi Cavazza, di Auxilia, della Fondazione Pro Ciechi e dell’Università degli Studi Statale di Milano.

La formazione è rivolta soprattutto a insegnanti, educatori, genitori, bibliotecari, lettori, grafici e illustratori.

Scopri il programma e come iscriverti >>

 

Giovedì 25 novembre partirà invece il percorso formativo “Per una biblioteca per tutti”, con l’obiettivo di fornire competenze di base su come strutturare uno spazio biblioteca accessibile. Che sia una biblioteca scolastica, di una comunità o di quartiere, l’accessibilità deve essere garantita a tutti gli utenti sia dal punto di vista del contenitore, sia da quello dei libri contenuti e dei modi in cui fruirne.

Il percorso è articolato in tre moduli, ciascuno costituito da diversi momenti formativi, da svolgersi attraverso incontri online.

Tra i docenti, gli esperti della Cooperativa Accaparlante, di AREA Onlus, de La grande fabbrica delle parole, del Museo Tolomeo di Bologna, di Alterstudio Partners, delle Biblioteche Alta Valle del Reno e dell’Università degli Studi Statale di Milano.

La formazione è rivolta soprattutto a insegnanti, educatori, genitori, bibliotecari, operatori di comunità.

Scopri il programma e come iscriverti >>

 

Il progetto “Lettori alla Pari”, ideato e coordinato da edizioni la meridiana, ha visto il sostegno della Regione Puglia legato al bando regionale “Custodiamo la Cultura in Puglia 2021 – Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali”. A settembre 2021 si è svolta a Terlizzi (BA) la fiera dei Lettori alla Pari, la prima fiera in Italia del libro accessibile, che ha coinvolto case editrici, associazioni, biblioteche, cittadini e persone con disabilità, con dibattiti e laboratori sul diritto all’accessibilità.

 

Il programma di Storie per tutti di novembre è dedicato ai silent book

Può un libro raccontare una storia con delle pagine senza parole?
Proprio ai silent book è dedicato il mese di novembre di Storie di pace per tutti. I silent book sono libri senza parole, nei quali la sequenza delle immagini, siano esse illustrazioni o fotografie, fanno vivere una storia nuova ad ogni lettura, a seconda dell’interpretazione di ogni lettore, impregnata dalla propria sensibilità e creatività.

Ecco gli appuntamenti di questo mese che potranno essere seguiti su www.storiepertutti.it o su www.facebook.com/Storiepertutti.

Video-letture

Sabato 6 novembre, ore 11
“Concerto per alberi”
Presentazione della video-lettura accessibile tratta dall’albo illustrato senza parole di Laëtitia Devernay.

Sabato 20 novembre, ore 11
“Il giardino dei sogni”
Presentazione della video-lettura accessibile tratta dall’albo illustrato senza parole di Maike Neuendorff.

Rivolte ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Interviste 

Sabato 13 novembre, ore 11

“Lo zainetto di Matilde”
Intervista a Fabio Sardo, illustratore italiano vincitore del  premio Gianni de Conno, 2021 – Silent Book Contest con il silent book Lo zainetto di Matilde.

Sabato 27 novembre, ore 11
“Nelle matite… il mondo”
Intervista a Irene Penazzi, illustratrice italiana autrice dell’albo illustrato Nel mio giardino il mondo, selezionato nella Ibby Honour List 2020.

Appuntamenti formativi

Mercoledì 24 novembre, ore 17.30 – 19.00

“Nessuna parola, tanti lettori”
Formazione online con Elena Corniglia.

Affascinanti, multiformi, stimolanti e ricchi, i libri senza parole rappresentano una risorsa preziosa per sostenere la pratica e il piacere della lettura di tanti bambini e ragazzi con disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento che incontrano nel testo scritto un ostacolo, piccolo o grande. Attraverso un percorso tra silent book di diverso tipo, provenienza e complessità, proveremo a mettere a fuoco le potenzialità nascoste di questo tipo di libro e le sue reali caratteristiche di accessibilità.

Il corso è rivolto a genitori e professionisti dell’educazione.
Il corso è gratuito e si terrà sulla piattaforma Zoom.
Per informazioni e iscrizioni: storiextutti@gmail.com

“Cosa abbiamo in Comune”: il 22 ottobre uno speed date per conoscere le proposte alle scuole del Progetto Calamaio

Anche quest’anno partecipiamo a “Cosa abbiamo in Comune”, l’annuale open day di presentazione al mondo scolastico delle offerte educative del territorio bolognese, proposto dal Comune di Bologna in collaborazione con le agenzie educative e gli operatori culturali della città.

Novità di questa edizione sono gli speed date, incontri virtuali per conoscersi e approfondire tutte le attività educative proposte.
Come Progetto Calamaio ci trovate allo speed date di venerdì 22 ottobre, dalle ore 15 alle 15.45. Una chiacchierata per presentare le nostre proposte alle scuole, per scoprire come relazionarsi con chi è diverso e aprirci a una realtà che non nega i pregiudizi ma che è capace di metterli in discussione per creare insieme nuove forme di cultura.

Per partecipare allo speed date è obbligatorio iscriversi entro giovedì 21 ottobre compilando questo modulo >>

Tutte le proposte per l’anno scolastico 2021/2022 del Progetto Calamaio le trovate su https://progettocalamaio.accaparlante.it/laboratori-e-animazioni

Scoprite le nostre attività di incontro con la diversità anche su YouTube >>

“I ragazzi sono i migliori lettori che uno scrittore possa desiderare”: in ricordo di Gary Paulsen

Il 13 ottobre 2021 è morto Gary Paulsen, uno fra i più grandi scrittori statunitensi per ragazzi, autore di oltre 200 libri tradotti in tutto il mondo, con oltre 35 milioni di copie vendute. Ha vinto innumerevoli premi, tra cui tre volte la Newbery Medal, e il Margaret A. Edwards Award alla carriera, assegnato dalla American Library Association, oltre a essere un New York Times bestselling author.

Classe 1939, Paulsen ha condotto una vita avventurosa quanto le sue storie: ha vissuto nell’estremo nord con i suoi cani da slitta, partecipando più volte alla famosa Iditarod Trail Sled Dog in Alaska. Ha trascorso i suoi anni tra l’Alaska, il suo ranch nel New Mexico e la sua barca a vela sull’Oceano Pacifico.

La Biblioteca Ragazzi del CDH vuole ricordalo con le sue parole:

“Scrivo di ragazzi perché sono un ragazzo. Scrivo per loro perché ho sempre pensato che scrivere per gli adulti sia artisticamente inutile: sono preoccupati per le rate delle auto e i pagamenti delle ipoteche. I giovani invece possono ancora perdersi nella storia, vivono le avventure in modo molto personale e possono identificarsi in modo viscerale con i personaggi. Tutte cose che gli adulti perdono con il passare del tempo. I ragazzi sono senz’altro i migliori lettori che uno scrittore possa desiderare”.

Il programma di ottobre di Storie per tutti è dedicato ai libri ad alta leggibilità

Anche per il mese di ottobre le Storie di Pace per tutti, il progetto di letture ad alta voce accessibili a tutti i bambini con disabilità e a chi ha difficoltà ad accedere a un testo nella maniera tradizionale, ha in serbo un ricco programma di appuntamenti.

Il mese è dedicato a una specifica tipologia di libri accessibili, i libri ad alta leggibilità: si tratta di libri con particolari accorgimenti sintattici e tipografici che facilitano la lettura.

Si comincia sabato 9 ottobre, alle ore 11, con una video-lettura accessibile dal titolo “Rolando Lelefante legge” tratta dall’omonimo albo illustrato di Louise Mézel. La lettura sarà accompagnata dalla traduzione in simboli e dalla LIS.

“Su questa scia di parole io saprò indicarti la strada” è invece il titolo dell’evento che si terrà sabato 23 ottobre, alle ore 11. I protagonisti di Storie per tutti intervisteranno diverse case editrici che hanno scelto di pubblicare collane di libri adottando i criteri dell’alta leggibilità.

Infine segnaliamo l’evento formativo online in programma per mercoledì 27 ottobre (ore 17.30-19) dal titolo “Adattare le favole con la scrittura easy to read”.
Le favole possono non essere comprese da quei giovani lettori con difficoltà di lettura dovuta a varie ragioni (dislessia, ritardo cognitivo, scarsa conoscenza della lingua italiana…) e risultano poco accessibili, senza trasmettere il piacere della lettura.
Tramite alcuni accorgimenti di riscrittura del testo è possibile ridare questo piacere a tutti. Come si fa? Nicola Rabbi, giornalista e autore del libro Scrivere facile non è difficile (Edizioni la meridiana, 2020) spiegherà come lavorare sulla struttura del testo, sulle frasi e sulle parole.
Il laboratorio è dedicato a insegnanti, genitori, bibliotecari, operatori culturali ed educatori.
Il corso è gratuito e si terrà sulla piattaforma Zoom.
Per informazioni e iscrizioni: storiextutti@gmail.com

Per seguire Storie per tutti e gli appuntamenti:
www.storiepertutti.it
www.facebook.com/Storiepertutti

Gli appuntamenti di settembre di Storie di Pace per tutt*

Tornano le attività e gli appuntamenti di Storie di Pace per tutt*, come sempre al servizio della letteratura e dell’inclusione. Per il mese di settembre sono previsti due importanti eventi: il VI concorso nazionale di editoria tattile illustrata Tocca a te e la prima fiera del libro accessibile Lettori alla pari. Storie di Pace per tutt* organizza due appuntamenti per seguirli da vicino e la presentazione di una video-lettura. Per partecipare basta collegarsi a uno dei social di Storie di Pace per tutt*.

Il primo appuntamento si svolgerà sabato 11 settembre alle 11: si potrà seguire in diretta, dai social di Storie di Pace per tutt* la premiazione del concorso Tocca a te, organizzato dalla Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi Onlus, in collaborazione con la Fondazione Robert Hollman.

Giovedì 16 settembre alle 11, in occasione della fiera Lettori alla pari, Storie di Pace per tutt* intervisterà Elvira Zaccagnino, direttrice di Edizioni La Meridiana (casa editrice promotrice della fiera).

Infine, sabato 18 settembre alle 11 ci sarà la presentazione della video-lettura accessibile tratta dall’albo illustrato di Jerôme Ruillier Por quatro esquinitas de nada Per quattro angoli di niente). La presentazione, in simboli e in LIS, è rivolta ai bambini dai 3 ai 10 anni.

www.storiepertutti.it
www.facebook.com/Storiepertutti

Lettori alla Pari: la prima fiera del libro accessibile e il progetto che promuove il diritto alla lettura per tutti

Come Centro Documentazione Handicap abbiamo sempre creduto molto alla possibilità per tutti di esercitare il proprio diritto alla cittadinanza attiva. Potere leggere e accedere all’informazione e alla conoscenza è uno dei primi passi. L’accessibilità alla lettura è enzima di democrazia e partecipazione, di pari opportunità e dignità.

Per questo ci siamo anche noi dentro al progetto #LettoriAllaPari di edizioni la meridiana, che ci porterà a Terlizzi, in Puglia, dal 17 al 19 settembre, per la prima fiera del libro accessibile!

Lettori alla Pari vuole promuovere, stimolare e far conoscere un’editoria di qualità già attenta e orientata alla pubblicazione di libri accessibili, connettendo biblioteche pubbliche, private, scolastiche, associazioni, librerie e coinvolgendo, con diverse attività in programma, tutti coloro che hanno voglia di leggere e far leggere: bambini, genitori, insegnanti, librai, autori, illustratori, bibliotecari, docenti di sostegno, educatori ma anche amministratori e decisori pubblici. Protagonisti alla pari del progetto sono anche i lettori con disabilità, chiamati in prima persona a collaborare per la costruzione di un progetto affine alle loro esigenze.

Insieme ai tanti partner del progetto lavoreremo anche alla formazione e alla promozione della centralità del lettore e del suo diritto a potere leggere.
In particolare presenteremo la collana di libri in simboli Parimenti e l’ultima uscita A Said piaceva il mare di Roberto Parmeggiani. E ci occuperemo, nei mesi successivi alla fiera, di formazione su come costruire un libro o un testo accessibili a tutti e con diversi codici comunicativi.

Seguiteci su www.edizionilameridiana.it/progetto-lettori-alla-pari o su www.facebook.com/lettoriallapari per scoprire le varie tappe del progetto!

Aver cura di sé. Laboratorio di pratiche di bellezza

Prende il via giovedì 29 luglio “Aver cura di sé. Laboratorio di pratiche di bellezza”, un laboratorio gratuito di 6 incontri promosso dalla Cooperativa Accaparlante, per la cura di sé e del proprio benessere, per migliorare il rapporto con il proprio corpo attraverso principi estetici.

Il laboratorio è rivolto a ragazze dai 15 ai 18 anni e si propone di intraprendere un percorso sulla valorizzazione dell’identità di ogni partecipante e sulle differenze come fonte di arricchimento di ognuna.

Gli incontri, pratici e interattivi, saranno condotti dalla consulente estetica e docente ECIPAR Ilaria Incusci, e saranno trasmessi consigli teorici e pratici con la finalità di rendere le partecipanti al corso il più possibile autonome nel prendersi cura di loro stesse, con l’uso di prodotti semplici e naturali, materie prime a basso costo e strumenti estetici utili alla cura di sé.

Gli incontri si terranno presso la sede della Casa di Quartiere “Pilastro” in via Dino Campana 4, dalle 14.00 alle 17.00, nei giorni:

giovedì 29 luglio, venerdì 30 luglio, martedì 3 agosto, giovedì 5 agosto, lunedì 30 agosto, mercoledì 1 settembre.

Il numero massimo di partecipanti è di 6/8, in modo che sia possibile seguire tutte con attenzione. Non è necessario avere competenze specifiche, ma motivazione e interesse.

La domanda di iscrizione va inviata entro venerdì 23 luglio telefonando al numero 3407822002 o scrivendo alla mail barbara.rodi@accaparlante.it (attendere conferma).

 

“A Said piaceva il mare”, il nuovo libro della collana Parimenti con i racconti di Roberto Parmeggiani

A Said piaceva il mare è il nuovo libro della collana “Parimenti. Proprio perché cresco” di edizioni la meridiana, pensata per un pubblico di giovani adulti con disabilità linguistiche e cognitive, affinché il piacere della lettura sia davvero per tutti e senza barriere.

Il libro è composto da cinque racconti di Roberto Parmeggiani, educatore, scrittore, presidente dell’associazione Centro Documentazione Handicap e oggi anche sindaco del Comune di Sasso Marconi, alle porte di Bologna.
Protagonisti cinque adolescenti, con le loro storie di vita, i loro dubbi, la voglia di fuggire o di riconoscersi. Al centro tante tematiche, come le migrazioni, il bullismo, l’omosessualità, i primi amori, i social network, lo sport, i rapporti contrastanti con i genitori.

“I racconti nascono da un progetto di antologia per ragazzi – commenta Roberto Parmeggiani – e quando è nata la collana Parimenti c’è stata l’occasione di sceglierne alcuni da tradurre in simboli. Al momento non esistono ancora questi racconti pubblicati nel formato originale, il libro di Parimenti è un unicum per scoprirne cinque”.

I racconti, come anche per gli altri titoli della collana, sono stati prima rivisti con il metodo di scrittura Easy to read, che permette di rendere più semplici dei testi complessi. Poi sono stati tradotti in simboli INBook dal Laboratorio Librarsi, un laboratorio permanente di produzione di libri accessibili della Cooperativa Accaparlante, costituito da educatori e da persone con disabilità, persone che di solito vengono considerate incollocabili nel mondo del lavoro ma che con Librarsi producono beni utili alla collettività e ad altre persone con disabilità.

Il libro è disponibile sul sito della casa editrice, nei maggiori store online ed è ordinabile in qualunque libreria.

Per acquistare A Said piaceva il mare e sfogliarne alcune pagine >>

La collana editoriale Parimenti. Proprio perché cresco nasce da un progetto condiviso tra edizioni la meridiana, il CDH/Accaparlante di Bologna e l’Associazione Arca Comunità “l’Arcobaleno” Onlus di Granarolo (BO). 

Nella stessa collana:

  1. Il diario di Anna Frank
  2. Dracula di Bram Stoker
  3. Giacomo di cristallo e altre storie di Gianni Rodari

Per saperne di più sulla collana >>

Giochi accessibili, animazioni, cacce al tesoro, storie per tutti: è l’Estate al Pilastro del CDH

Cominciano martedì 6 luglio gli eventi organizzati dal Centro Documentazione Handicap /Cooperativa Accaparlante in collaborazione con altre associazioni del territorio nell’ambito dell’Estate al Pilastro. Il Festival del Gazebo previsto per luglio e agosto ospiterà tante realtà associative che proporranno eventi e attività per giovani e famiglie.

Ogni gazebo sarà animato da una delle realtà associative che hanno aderito al progetto e che proporranno diverse attività: gli educatori e animatori con disabilità del Progetto Calamaio (Cooperativa Accaparlante), l’associazione sportiva di rugby I Cinghiali, l’associazione Oriappennino, l’associazione interculturale Universo, l’associazione sportiva Le Club, l’associazione di volontariato Luna Aps, il circolo La Fattoria, l’associazione Senza il Banco, il gruppo aggregativo Bada bene.

Tutti i martedì di luglio e agosto dalle 9.30 alle 12.30 (a partire da martedì 6 luglio) sono previsti momenti ricreativi e di aggregazione sociale a cura di Centro Documentazione Handicap nel parco “Mauro Mitilini, Andrea Moneta e Otello Stefanini”. Nei giovedì di luglio e agosto (a partire da giovedì 8 luglio) verranno proposti dalle 10 alle 12 giochi accessibili, momenti di gioco e movimento per bambini e giovani all’insegna dell’accessibilità fisica e culturale, a cura di Centro Documentazione Handicap, Associazione rugby I cinghiali e Associazione Oriappennino presso il parco di Piazza Lipparini.

Sabato 17 luglio e sabato 7 agosto sono previsti due appuntamenti di Storie per tutti, con letture accessibili di storie con strumenti comunicativi alternativi ai metodi tradizionali e convenzionali, destinati ai bambini e alle famiglie del territorio. Dalle 11 alle 12 al parco di Piazza Lipparini, a cura di Centro Documentazione Handicap.

Sabato 24 luglio e sabato 28 agosto dalle 11 alle 12 si svolgerà una caccia al tesoro sulla biodiversità con il gruppo Progetto Calamaio della cooperativa Accaparlante. Ritrovo presso il parco di Piazza Lipparini.

Tutti gli eventi sono gratuiti. In caso di pioggia le attività si sposteranno sotto i portici davanti allo spazio La Pila in via D’Annunzio 19/A.

Per ulteriori informazioni >>

La locandina >>