“Gli audiolibri: quando le orecchie leggono”: il programma di gennaio di Storie per tutti

È dedicato agli audiolibri il programma di gennaio di Storie di pace per tutti, il progetto di letture ad alta voce accessibili a chi non riesce ad accedere al libro nel modo tradizionale.
Nel suo Come un romanzo, Daniel Pennac annovera tra i dieci diritti imprescrittibili del lettore il diritto di leggere qualsiasi cosa. Per i lettori non vedenti e ipovedenti, però, l’offerta editoriale non è sempre accessibile. Gli audiolibri, invece, pur non nascendo con una specifica attenzione alla disabilità, rappresentano per loro e per chiunque, una nuova opportunità di lettura.

Ecco gli appuntamenti di questo mese che potranno essere seguiti su www.storiepertutti.it o su www.facebook.com/Storiepertutti.

Video-letture

Sabato 15 gennaio, ore 11
“Luca la luna e il latte”
Presentazione del “libro parlato” tratto dall’albo illustrato di Maurice Sendak.

Sabato 27 gennaio, ore 11
In occasione della Giornata della Memoria
“Flon Flon e Musetta”
Presentazione del “libro parlato” tratto dall’albo illustrato di Eizbieta.

Rivolte ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Intervista 

Sabato 22 gennaio, ore 11

Audiolibri “da credere alle proprie orecchie” 
Intervista a Daniele Fior, fondatore di Locomoctavia Audiolibri con cui realizza audiolibri per bambini in collaborazione con prestigiosi musicisti e illustratori.

Per informazioni: storiextutti@gmail.com

L’attualità della memoria: al via un gruppo di lettura aperto e itinerante nelle biblioteche specializzate di Bologna

La Rete Specialmente in Biblioteca propone un gruppo di lettura aperto e itinerante, con un percorso che attraversa le biblioteche specializzate di Bologna. Gli incontri avranno cadenza mensile tra gennaio e giugno 2022, ogni volta in una biblioteca differente.

Il tema centrale di ogni libro scelto sarà l’attualità della memoria. Ogni gruppo di lettura si terrà dalle 18 alle 20 e sarà aperto a un massimo di 25 partecipanti. L’adesione al gruppo di lettura itinerante è libera e permette ad ognuno di scegliere secondo i propri interessi e motivazioni, iscrivendosi singolarmente a una o più tappe del percorso.

Ecco il programma degli appuntamenti:
– Lunedì 24 gennaio alla Biblioteca de Il Mulino in Vicolo Posterla, 1: Ci salveremo insieme. Una famiglia ebrea nella tempesta della guerra di Ada Ottolenghi, Il Mulino 2020. Sarà presente Guido Ottolenghi, nipote dell’autrice e curatore del volume.

– Lunedì 21 febbraio alla Biblioteca del Centro Documentazione Handicap in Via Pirandello, 24: Sirena (mezzo pesante in movimento) di Barbara Garlaschelli, Laurana editore 2014.

– Martedì 15 marzo alla Biblioteca Minguzzi-Gentili in Via Sant’Isaia, 90: Le nuvole di Picasso. Una bambina nella storia del manicomio liberato di Alberta Basaglia, Feltrinelli 2014.

– Martedì 12 aprile alla Biblioteca Italiana delle donne in Via del Piombo, 5/7: Il palazzo delle donne: romanzo di Laetitia Colombani, Nord 2020.

– Giovedì 12 maggio alla Biblioteca A. Cabral in Via San Mamolo, 24: Perdi la madre: un viaggio lungo la rotta atlantica degli schiavi di Saidiya Hartman, Tamu 2021.

– Martedì 14 giugno alla Biblioteca Fondazione Gramsci ER in Via Mentana, 2: Un tempo senza storia. La distruzione del passato di Adriano Prosperi, Einaudi 2021.

Nel caso di impossibilità a organizzare il gruppo di lettura in presenza, l’incontro verrà organizzato online.

Per maggiori informazioni e iscrizioni >>

Ci ha lasciati Michele Ammendola, fondatore della pizzeria antimafia del Pilastro e attivista nel mondo del sociale

Per noi del CDH aver conosciuto e frequentato Michele Ammendola in questi ultimi anni è stato un piacere grande.
Era bello incontrarlo in pizzeria ed essere travolti dai suoi racconti e dalle sue risate. È stato un piacere e un onore insieme anche essere compagni di un pezzetto di strada solidale che dal Pilastro Michele è riuscito a portare in tutta Bologna e in tutta Italia.
Ci stringiamo attorno alle amiche e agli amici della Pizzeria Etica di Porta Pazienza che hanno riconosciuto in Michele il cuore e la mente delle proprie attività inclusive.
Il nostro pensiero va in particolare alla moglie Alessandra e ai figli Francesco e Luca.

Michele era socio di ANGSA e da sempre si è battuto per fare dell’autismo una sfida comune, ben oltre il proprio vissuto familiare.
Per chi volesse aiutarlo ancora, qui sotto il suo ultimo invito a partecipare:
“Tra esattamente 10 giorni compio 46 anni e come da qualche anno a questa parte vi chiedo di farmi un regalo a costo zero, dedicandomi solo pochi minuti, della vostra vita.
Come ogni anno ANGSA Bologna partecipa al contest Il mio dono di Unicredit.
Basta veramente poco.
Basta solo fare click sul link, inserire la propria mail e confermare la scelta con l’ultimo click.
Ad ogni click sarà donato ad ANGSA €1.
Faccio un esempio concreto: grazie alle varie donazioni e raccolte Luca nel periodo di feste natalizie (di fine dicembre) è stato accolto gratuitamente per 4 giorni in attività dalle 9 di mattina alle 16 da personale qualificato e allora, sì ve lo chiedo affinché tutto ciò possa continuare ed essere implementato:
www.ilmiodono.it/it/organizzazioni/emilia_romagna/angsa_bologna_onlus

ANGSA Bologna ha anche avviato una raccolta fondi per sostenere il percorso educativo del piccolo Luca Ammendola:
www.angsabologna.it/perluca

Anche su IdeaGinger una rete di associazioni ha avviato un crowdfunding per sostenere la famiglia:
www.ideaginger.it/progetti/grazie-michele-tutto-buonissimo.html

 

 

Vieni a fare il Servizio Civile al Centro Documentazione Handicap!

E’ stata di nuovo PROROGATA la scadenza del Bando del Servizio Civile Universale: la nuova data entro cui fare domanda è ora mercoledì 9 marzo alle ore 14.

 

Sono 6 i posti disponibili al Centro Documentazione Handicap di Bologna per il nuovo bando di Servizio Civile Universale.

Il nostro progetto, dal titolo “Nessuno escluso: includere le persone con disabilità o in condizione di fragilità attraverso la cultura 2022”, permetterà ai volontari di entrare a fare parte di un gruppo misto composto da educatori e persone con disabilità, al fine di promuovere una cultura dell’inclusione e dell’accessibilità a 360 gradi.

Le attività riguarderanno animazioni sul tema della diversità in contesti differenti, incontri formativi all’interno delle scuole sul tema della disabilità, attività redazionali e promozionali (foto, video, volantini), tecniche di animazione rivolte a gruppi.

Possono fare domanda i giovani tra i 18 e i 28 anni (28+364 giorni). Il Servizio Civile durerà 12 mesi, con un impiego settimanale di 25 ore, per un assegno mensile di € 440,30.

Come fare domanda

Gli aspiranti volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.
Occorrerà indicare di volere partecipare al progetto “Nessuno escluso: includere le persone con disabilità o in condizione di fragilità attraverso la cultura 2022”.

Dato che il progetto è in collaborazione con l’associazione BandieraGialla, per essere selezionati per il Centro Documentazione Handicap occorre indicare anche il codice della sede del CDH, che è 140753.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 di mercoledì 9 marzo 2022.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre essere riconosciuto dal sistema, che può avvenire in due modalità:

– i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale https://agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.
– i cittadini appartenenti ad un Paese dell’Unione Europea diverso dall’Italia o a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, e i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, possono accedere ai servizi della piattaforma DOL previa richiesta di apposite credenziali al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

Per informazioni
Arci Servizio Civile
tel. 0516347197
bologna@ascmail.it

 

 

Lettura animata di Natale e laboratorio sul libro tattile

Lunedì 20 dicembre, dalle ore 16.30 alle 18.30, vi aspettiamo presso “La Pila”, in via D’Annunzio 19/A, Bologna, per una lettura di Natale animata e un laboratorio per bambini e bambine sul libro tattile, insieme agli educatori e animatori con disabilità del Progetto Calamaio della Cooperativa Accaparlante.

L’evento è aperto a un massimo di 10 partecipanti, con prenotazione obbligatoria scrivendo a Barbara Rodi barbara.rodi@accaparlante.it oppure telefonando al numero 3407822002.

Il programma di Storie per tutti di dicembre è dedicato ai libri in simboli

Se la lettura è un diritto e un’opportunità, in termini inclusivi è necessario allestire contesti e mettere in campo mediazioni che ne permettano l’acccesso anche a chi potrebbe presentare limitazioni e/o restrizioni. Il mese di dicembre di Storie di pace per tutti è dedicato ai libri in simboli, quei libri costruiti con il linguaggio della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) che rendono fruibile il piacere della lettura anche ai lettori con disabilità.

Ecco gli appuntamenti di questo mese che potranno essere seguiti su www.storiepertutti.it o su www.facebook.com/Storiepertutti.

Video-letture

Sabato 4 dicembre, ore 11
“Un trascurabile dettaglio” 
Presentazione della video-lettura accessibile, in simboli e Lis, tratta dall’albo illustrato di Anne- Gaëlle Balpe e Csil.

Sabato 11 dicembre, ore 11
“Buongiorno Babbo Natale”
Presentazione della video-lettura accessibile, in simboli e Lis, tratta dall’albo illustrato di Michaël Escoffier e Matthieu Maudet.

Rivolte ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Interviste 

Sabato 18 dicembre, ore 11

“Canto di Natale” con il Laboratorio Librarsi
In occasione dell’uscita del nuovo libro della collana Parimenti, Canto di Natale di Charles Dickens in simboli CAA, edito da la meridiana, intervista a Luca Cenci, coordinatore del Laboratorio Librarsi della Cooperativa Accaparlante e a Tatiana Vitali e Tiziana Ronchetti, due delle protagoniste del laboratorio.

Appuntamenti formativi

Mercoledì 15 dicembre, ore 17.30 – 19.00
“Libri in simboli accessibili: cosa sono e come si leggono?”
Formazione online con Maria Caterina Minardi, linguista clinico, diplomata presso la scuola di Comunicazione Aumentativa Alternativa del Centro Benedetta D’Intino (Milano).

Il corso è rivolto a genitori, professionisti dell’educazione, bibliotecari e a tutti gli interessati.
Il corso è gratuito e si terrà sulla piattaforma Zoom.
Per informazioni e iscrizioni: storiextutti@gmail.com

“A diventare grandi si comincia quando si è piccoli”: un incontro online con Carlo Lepri sull’identità adulta delle persone con disabilità

In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, il Centro Documentazione Handicap/Cooperativa Accaparlante, in collaborazione con le Cooperative Quadrifoglio e Or.s.a che gestiscono il servizio di inclusione scolastica per il Comune di Bologna, promuovono per venerdì 10 dicembre alle ore 18 l’evento online “A diventare grandi si comincia quando si è piccoli”, per riflettere sull’accesso al mondo degli adulti e sui ruoli che la società assegna agli adulti, anche per chi ha una disabilità, in particolare una disabilità intellettiva.

L’incontro nasce intorno al libro Diventare grandi. La condizione adulta delle persone con disabilità intellettiva (Erickson 2020), di Carlo Lepri, psicologo, formatore e autore di numerosi libri.

Sarà presente l’autore Carlo Lepri, in dialogo con Valeria Alpi, giornalista Cooperativa Accaparlante.

Introduce Giulia Bettoni, coordinatrice pedagogica Cooperativa Quadrifoglio.
Al termine dell’incontro, il racconto dell’esperienza “Chi ben comincia è a metà… dell’autonomia”, a cura di Francesca Gavio, Coordinamento Autonomia CEPS Aps.

Verrà inoltre presentato il sito Gemmadoc dedicato al lavoro educativo per l’inclusione.

L’evento si svolgerà in diretta sulla pagina Facebook del Centro Documentazione Handicap:
www.facebook.com/AssociazioneCentroDocumentazioneHandicap

 

Il famoso Canto di Natale di Charles Dickens è ora accessibile a tutti

Arriva Il Canto di Natale di Charles Dickens in simboli CAA, il nuovo libro della collana Parimenti di edizioni la meridiana.
Un libro per tutti a partire dalle persone con disabilità cognitive e linguistiche. Un grande classico di Natale, un romanzo fantastico ambientato nella Londra del diciannovesimo secolo divenuto una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo, tradotto ora anche in simboli dal gruppo di lavoro Librarsi del CDH Accaparlante di Bologna.

Un regalo di Natale da non perdere!

Ecco il link per sfogliare e ordinare il libro: https://bit.ly/CantoDiNatale_CAA

“La mia creatura”: il 3 dicembre un incontro online su violenza di genere e donne con disabilità

“La mia creatura. Violenza di genere e disabilità” è il titolo dell’incontro in programma per venerdì 3 dicembre, dalle ore 17 alle 19, sulla piattaforma Zoom, per una riflessione sul significato di violenza di genere quando si intreccia al tema delle donne con disabilità.

L’incontro, promosso da Biblioteca Istituzione G.F. Minguzzi, Centro Documentazione Handicap di Bologna e Biblioteca del Dipartimento di Scienze dell’Educazione UniBo, si inserisce all’interno di Specialmente in biblioteca, il festival delle biblioteche specializzate di Bologna e all’interno de La violenza illustrata, il festival di Casa delle donne per non subire violenza, e si svolge in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità.

“La Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità del 2006 – spiegano gli organizzatori – riconosce che le donne con disabilità sono esposte a maggiori rischi, all’interno e all’esterno dell’ambiente domestico, di violenze, lesioni e abusi, abbandono o mancanza di cure, maltrattamento e sfruttamento. Le donne con disabilità spesso subiscono una discriminazione multipla, in quanto donne e in quanto persone disabili. La violenza di genere assume, inoltre, delle peculiarità specifiche: le forme di violenza cui possono essere sottoposte le donne con disabilità sono numerose ma spesso invisibili. Eppure producono conseguenze non solo sulle donne stesse, ma anche sulle politiche sociali e sanitarie e sulla storia culturale del nostro Paese”.

A partire dalla lettura di alcuni brani del libro di Clara Sereni La mia creatura, l’incontro vuole essere occasione di riflessione sulle varie forme di violenza verso le donne con disabilità e sul loro diritto ad essere riconosciute come persone e come donne.

Intervengono:

– Saluti della Casa delle donne per non subire violenza
– Bruna Zani, Istituzione G.F. Minguzzi
– Valeria Alpi, Centro Documentazione Handicap
– Silvia Lisena, Gruppo Donne UILDM
– Elena Malaguti, Dipartimento di Scienze dell’Educazione – UniBo

Evento online su piattaforma ZOOM:
https://zoom.us/j/94165293327?pwd=SDBuYTlNdVRFYmlEVi85TUZ3TWpTdz09
ID riunione: 941 6529 3327
Passcode: 731095

Scarica la locandina

“A Said piaceva il mare e altre storie” sbarca a Milano per BookCity

A Said piaceva il mare e altre storie, il libro di Roberto Parmeggiani pubblicato da edizioni la meridiana per la collana accessibile rivolta a lettori giovani-adulti “Parimenti. Proprio perché cresco”, sbarca a Milano per l’edizione del decennale di BookCity.

Giovedì 18 novembre alle 20.45 il libro verrà presentato alla Biblioteca Chiesa Rossa in via San Domenico Savio 3 a Milano. Con l’autore dialogheranno l’editrice Elvira Zaccagnino e Federica Tassara, responsabile Unità Biblioteche rionali di Milano. Porteranno i saluti istituzionali del Comune di Milano Lamberto Bertolé, assessore a Welfare e Salute, e Diana De Marchi, presidente della commissione Pari Opportunità e Diritti Civili.Le 5 storie di adolescenti che compongono il volume in formato INBook saranno trasposte per l’occasione in un reading con voce recitante e interpretazione in segni LIS e in simboli CAA, curato dall’attore Vlad Scolari e dall’interprete di Lingua dei segni Sara Adobati. Una ricerca originale di armonia tra diversi stili comunicativi, per sperimentare dal vivo una fruizione di eventi culturali accessibile a persone con diverse necessità.

L’ingresso è gratuito, con Green Pass per i maggiori di 12 anni, e con prenotazione obbligatoria via mail a c.bibliochiesarossa@comune.milano.it.