Testimonianze-Esperienze

Parola di madre. Adottare un bambino disabile

01/01/1993 - (a cura di) N. R. e A. T.

Angelo è un bambino down nato in un ospedale napoletano; i suoi genitori non se la sono sentita di portarselo a casa e hanno deciso di abbandonarlo.
La notizia, assai ghiotta per le cronache

Pacifisti "in guerra"

01/01/1992 - Guido Lamberti e Luca Pieri

Edin e Roberto sono due esponenti del movimento non violento croato che, insieme ad altri pacifisti, hanno costituito un comitato di opposizione alla guerra. Li abbiamo incontrati in un bar della via principale di Zagabria e, superando le difficoltà di lingua, abbiamo rivolto loro una serie di domande riguardo la situazione di guerra che coinvolge le diverse etnie della ex-Jugoslavia

L'emozione giusta

01/01/1991 - (a cura di) Nicola Rabbi

"Nel 1976, anno in cui la RAI fu divisa, fui diviso anch'io dalle mie mani e dalle mie gambe per il morbo di Burger…". Così si presenta Enzo Aprea in un suo libro di qualche anno fa. In questa frase è già raccolto tutto il personaggio: il giornalista, la malattia, l'ironia, il segno di un'accettazione mai completa del suo stato che lo porterà ad impegnarsi totalmente per una maggiore solidarietà tra gli uomini.

"Lasciarsi interrogare"

01/01/1993 - E. De Rienzo e C. Saccoccio (*)

Ogni minore ha diritto di vivere nella propria famiglia d'origine e, in assenza di questa, in una sostitutiva, affidataria o adottiva. Questo diritto vale anche per i minori disabili o per i sieropositivi

Il bambino perfetto

01/01/1993 - a cura di alcune famiglie dell'Anfaa

Adottare un bimbo disabile è senz'altro una scelta particolare. E' opinione comune che le persone che si avventurano su un cammino così accidentato siano provviste di doti particolari oltre che di ferrei principi morali, religiosi o politici. L’insieme di queste cose le spingono, quasi loro malgrado, ad assumersi responsabilità che potrebbero più comodamente declinare. In realtà le storie delle nostre adozioni non parlano di genitori votati al martirio, nè di esistenze annullate nel servizio del prossimo.

L'educatore disabile

01/01/1997 - Roberto Ghezzo

Riportiamo di seguito un capitolo tratto da Progetto Calamaio, la cultura della diversità a scuola, a cura di Sonia Pergolesi e Claudio Imprudente, UTET Editore, TO, 1997.

"Quella violenza sottile"

01/01/1992 - Viviana Bussadori

"La sessualità? È un problema a prescindere. Hai idea di quanta gente c'è, all'apparenza "normale", che ha problemi di sesso?".
Eccola. Abbiamo appena iniziato a parlare, c'è ancora qualche imbarazzo, ma Cinzia è già venuta fuori. Con tutta la sua pacata combattività. Ventotto anni. Da otto collabora con una comunità per il recupero dei tossicodipendenti. Un paziente volontariato e, da poco più di due anni, l'assunzione come operatrice.

Il mangiare, gli handicappati e gli ombrelli

01/01/1986 - Andrea Canevaro

Questo titolo un po' curioso è il verso di una bella poesia di ClaudioImprudente.
Oltre che una bella poesia, mi pare che abbia un significato emblematicoimportante. Ho già detto a Claudio, all'autore,

Mi sono innamorato in taxi

01/01/1983 - Michele Morritti


La sessualità è una delle componenti fondamentali del carattere e della vitadi ogni persona. Essa si può manifestare e realizzarsi in varie forme e generi,a seconda della personalità e del grado

Capire come difendersi

01/01/1987 - Andrea Canevaro

Quattro storie di vita contemporanea

Condividi contenuti