Testimonianze-Esperienze

Affogando con Zigulì, Superabile, Marzo 2012

29/03/2012 - Claudio Imprudente
zigulì.jpg

Qualche settimana fa, entrando in libreria, ho notato un libro dal titolo curioso: Zigulì, sì proprio lo stesso nome delle note caramelle alla frutta. Benché divertente e invitante questo titolo mi ha riportato indietro nel tempo, a una mia vecchia e personale fobia. Nella mia infanzia, chissà perché, ho sempre temuto infatti che le caramelle Zigulì mi andassero di traverso. Così piccole, tonde e zuccherose mi sembravano l'ideale per affogare...

Notte prima della gita, Superabile, Marzo 2012

15/03/2012 - Claudio Imprudente
gita_0.jpg

Finalmente la primavera è alle porte. I ragazzi frequentanti l'ultimo anno di liceo o scuola superiore aggiustano il mirino verso il loro obiettivo finale, oramai così vicino...
State pensando all'esame di stato, vero? Sbagliato!
Io sto parlando della gita scolastica di fine anno, dove spesso per la prima volta ci si innamora, si litiga, ci si conosce meglio e a volte si trasgredisce.

Insomma una tappa fondamentale che spesso segna il confine tra la fine del periodo adolescenziale e la vita adulta.

Di chi è la colpa? Superabile, Marzo 2012

08/03/2012 - Claudio Imprudente
dare-la-colpa.jpg

Ci siamo sempre chiesti, qui al centro documentazione handicap di Bologna, come affrontare una delle sfide più delicate ed importanti: la costruzione della propria identità. La scorsa settimana partecipavo ad un nuovo laboratorio organizzato dal progetto calamaio, rivolto a dei giovani con disabilità che hanno appena terminato il proprio percorso scolastico.

Viva la rai! Superabile, Febbraio 2012

27/02/2012 - Claudio Imprudente
simona-atzori.jpg

A Sanremo la performance di Simona Atzori, che porta la sua disabilità sul palcoscenico più seguito della televisione italiana. Come più di 40 anni prima aveva fatto Pierangelo Bertoli. Anni che non sono passati invano
collage di foto di Simona Atzori

La sbornia di cinque giorni, da festival nazional-popolare della canzone, devo ancora smaltirla.

Dietro all'altare, Messaggero di Sant'Antonio, Febbraio 2012

09/02/2012 - Claudio Imprudente
altare.jpeg

Ricordo che il giorno della mia Prima Comunione, nel 1970, fu un disastro. Che le cose sarebbero andate così lo si poteva anche prevedere: pensate che la preparazione alla Comunione non la ricevetti come gli altri bambini al catechismo, ma dalla maestra delle elementari (speciali) che al tempo frequentavo. Il sacerdote della mia parrocchia mi riteneva incapace di accedere ai contenuti e di esprimere una fede consapevole.

Un paese di navigatori... e di eroi. Superabile, Febbraio 2012

09/02/2012 - Claudio Imprudente
clip_image002.jpg

In queste ultime settimane l’eco sul naufragio della Costa Crociere ha inondato, nel vero senso della parola, i mass-media nostrani.
Ormai siamo tutti esperti di inchini e scialuppe, conosciamo a memoria la biografia di capitan coraggio Schettino e siamo consapevoli della pericolosità degli scogli: tutti i nostri idoli del passato, da Cristoforo Colombo fino al buono e paffuto Capitan Findus sono così svaniti nel buio…

La disabilità al telecomando

30/01/2012 - Claudio Imprudente
clip_image002.jpg

Per conoscere e seguire cambiamenti significativi negli ambiti più vari è spesso alla “periferia” che occorre volgere lo sguardo. Se lo puntiamo solo verso il grande, il già noto, il centro, che è un centro per certi versi imposto e conservato al di là dei meriti qualitativi

C'è nessuno? - Il Messaggero di sant'Antonio, dicembre 2011

05/12/2011 - Claudio Imprudente
C'è nessuno?
L’andamento degli eventi non segue un corso rettilineo, prevedibile. È la storia stessa a non svolgersi in maniera lineare o, meglio, la lettura che ne diamo in base ai dati che riusciamo a raccogliere (più o meno affidabili). Scarti, strappi, variazioni, eventi occasionali e forse irripetibili e periodi connotati da una maggiore regolarità, almeno all’apparenza: sono questi gli elementi che caratterizzano lo sviluppo e la successione temporale dei fatti. A volte, addirittura, sembra di vivere una condizione schizofrenica.

Superare l'alfabeto - Il Messaggero di sant'Antonio, novembre 2011

05/12/2011 - Claudio Imprudente

Nell’aprile del 2008, forse qualcuno di voi lo ricorderà, il «Messaggero di sant’Antonio» pubblicò un mio articolo dal titolo La tavoletta magica, nel quale raccontavo il valore extra-tecnico dell’ausilio che utilizzo per comunicare, una tavoletta di plexiglass nella quale sono impresse tutte le lettere dell’alfabeto.

Lettere al direttore - Risponde Claudio Imprudente

09/11/2011 - a cura di Claudio Imprudente

Buongiorno sig. Claudio, mi chiamo Marina e sono la mamma di una stupenda creatura di nome Lorenzo. Lorenzo oggi ha nove anni ed è bordeline ovvero con un QI di 78 e gli è stato diagnosticato un disturbo lieve di apprendimento. Non sto a descriverle tutto il nostro difficoltoso cammino soprattutto con l’inizio della scuola elementare. Lorenzo è dislessico disortografico, disculico, insomma con delle difficoltà e da parte della scuola non c’è stato dato nessun aiuto. Lorenzo doveva arrangiarsi, ma come poteva da solo?

Condividi contenuti