Tempo libero

Sport agevoli - Acquisire l’autonomia su un diamante: il Baseball X Ciechi

03/09/2012 - di Vanessa Cascio e Valerio Ranieri - atleta e allenatore di Fiorentina BXC
 
Il BXC – Baseball giocato da Ciechi – è il risultato di un’idea sviluppata da un gruppo di ex giocatori di baseball (anni ’60 e ’70) della squadra di serie A di Bologna: la Fortitudo-Montenegro. 
Dopo circa due anni di sperimentazioni su spazi, tempi, modalità e attrezzatura, il 16 ottobre 1994 sul Diamante Rino Veronesi di Casalecchio di Reno (BO) è stata giocata la prima Partita Originale di BXC.

L'occhio sullo scaffale

03/09/2012 - a cura di Annalisa Brunelli

 conoscere i deficit

 
Franco Lolli, Stefania Pepegna, Fabio Sacconi
Disabilità mentale e istituzioni
Milano, FrancoAngeli, 2009

Sul grande schermo - Altri occhi e altre orecchie per il cinema: i sottotitoli e l’audiocommento

03/09/2012 - di Silvia De Pasquale - esperta di accessibilità degli audiovisivi

di Silvia De Pasquale*
esperta di accessibilità degli audiovisivi 

La vita e le cose parlano con noi 
quando in una stanza vuota il pavimento scricchiola, 
quando un proiettile passa sibilando vicino all’orecchio, 
quando i tarli rodono i vecchi mobili, 
quando la fonte gorgheggia nel bosco. 
I poeti più sensibili hanno sempre saputo avvertire
e descrivere con parole questi significativi suoni della vita. 
Tocca al film sonoro, adesso, farli entrare nel nostro mondo.
(Béla Balázs, Il film. Evoluzione ed essenza di un’arte nuova, Torino, Einaudi, 1952, p. 230)

Un sacco bello - Dare spazio alla bellezza

03/09/2012 - a cura di Claudio Imprudente e Roberto Parmeggiani

 L’incontro fa parte delle iniziative mensili organizzate dalla commissione e dallo sportello e hanno come obiettivi prioritari quelli di: promuovere l’integrazione personale e sociale delle persone con difficoltà visiva; combattere l’isolamento agevolando i contatti tra vedenti e non vedenti e condividere le buone prassi; concorrere a favorire il superamento delle barriere, sia di quelle reali che di quelle psicologiche.

Un tuffo dove l'acqua è più blu, Superabile, Agosto 2012

29/08/2012 - Claudio Imprudente
Taglia_150x124.jpg

"Getta le tue reti/buona pesca ci sarà/ e canta le tue canzoni/ che burrasca calmerà"... Così cantava Pierangelo Bertoli e così ho pensato mentre leggevo un articolo del mio amico Claudio Arrigoni, di recente apparso sul blog del Corriere della Sera Gli invisibili.

Il diavolo del mare, Superabile, Agosto 2012

07/08/2012 - Claudio Imprudente
diavolo-150x124.jpg

E lo chiamavano il "Pistorius degli abissi", poi lo chiamavano "il subacqueo disabile più resistente al mondo", per gli amici era e resta "il diavolo del mare"...ma lui è semplicemente Paolo De Vizzi, trentottenne tarantino, immobilizzato alle gambe dall'età di ventidue anni, che ha sfidato le leggi della fisica immergendosi per venti ore a nove metri di profondità.

Spazio calamaio - In fondo siamo inutili?

03/08/2012 - di Patrizia Passini

Chi di voi, chi di noi almeno una volta nella vita non si è sentito inutile? Inappagato dalla Vita? Inadempiente, incoerente, inconcludente? Chi di tutti noi non ha mai provato quel “non sense” su cui tanti filosofi hanno ragionato e si sono espressi, cercando e continuando a cercare ancora ai giorni nostri il significato dell’Umanità? Del nostro stare al mondo? Per chi? Per cosa? Per quanto e per dove? 

Il mojito della disabilità, Superabile, Agosto 2012

31/07/2012 - Claudio Imprudente
mojito-150x124.jpg

Ma lo sapevate che dentro il cocktail dell'estate, l'esotico e fresco mojito, c'è anche dell'angostura? Sapete cos'è l'angostura? Un amaro concentrato, un estratto di corteccia dal sapore fortissimo, talmente acre da essere sgradevole all'olfatto E persino un po' nauseante. Proprio per questo va utilizzato con il contagocce, a piccole dosi. Ho fatto questa scoperta alcune sere fa, mentre all'ora dell'aperitivo vedevo un mio amico barman intento nella preparazione di questo cocktail estivo.

L'occhio sullo scaffale

30/07/2012 - a cura di Annalisa Brunelli

in prima persona

Carla De Angelis, Stefano Martello

Il resto (parziale) della storia

Rimini, Fara, 2008

Spazio Calamaio - “Sì, viaggiare… evitando le curve più dure…”

30/07/2012 - a cura di Patrizia Passini

Un dollaro, mille chilometri è il titolo del libro di Dominique La Pierre, resoconto dell’avventura che il famoso scrittore, nell’estate del 1948, a soli 17 anni, intraprese lasciando Parigi con soli 30 dollari, a bordo di una nave che lo fece sbarcare negli Stati Uniti, dove iniziò un viaggio di 30.000 miglia lungo tutto il continente Americano.

Condividi contenuti