Sessualità

Corpo, gabbia o specchio? Il messaggero di Sant'Antonio, Ottobre 2013

02/10/2013 - Claudio Imprudente
mSa ottobre.jpg

Vorrei tornare a riflettere su un tema sul quale ultimamente, rispetto al torpore culturale diffuso, sembra essersi risvegliata l’attenzione, scatenando numerosi dibattiti. Mi riferisco alla sessualità e all’affettività delle persone con disabilità. È un argomento delicato e sentito da molti come fondamentale, che negli anni Settanta e Ottanta è uscito per la prima volta allo scoperto e che ha prodotto ricerche, approfondimenti e narrazioni per quel periodo decisamente innovative e destabilizzanti.

Fossi figo... , Superabile, Settembre 2013

19/09/2013 - Claudio Imprudente
puzzle_disabili_maschiofemmina_150x124.jpg

Non mi piace annoiare i miei lettori. Ma i temi del corpo, dell'estetica e della sessualità sono, nel mondo della disabilità (e non solo), argomenti scomodi, delicati e complessi su cui è praticamente impossibile mettere fine alla discussione. L'esperienza concreta è come sempre l'aspetto più interessante.

Amare e essere amati, Superabile, Gennaio 2013

23/01/2013 - Claudio Imprudente
sesso amore e disabilità.jpg

Bisogno di amare, bisogno di essere amati. La tenerezza e l’intimità nel mondo della disabilità fanno sempre discutere, oggi, forse, più di prima. Un bene che se ne parli, visto che siamo partiti praticamente da zero. Fino a trent’anni fa erano impensabili convegni, articoli e film riguardanti questo tema.
Si trattava di un vero e proprio tabù, così come era tabù la disabilità in sé… Figurarsi la sessualità delle persone con disabilità!

L'uragano The sessions, "Superabile", Novembre 2012

07/11/2012 - Claudio Imprudente
handicap_sex.jpg

A volte ritornano. Vi chiederete cosa e chi. Il sesso, l’amore e la disabilità. Ne avevamo sentito parlare per la prima volta negli anni Ottanta, grazie a libri e convegni che già allora avevano contribuito ad evidenziare una questione fondamentale nella vita delle persone con deficit, a lanciare una piccola rivoluzione.

Il sasso nell'acqua, Superabile, Ottobre 2012

01/11/2012 - Claudio Imprudente
Il sasso nell'acqua-150x124.jpg

La bella stagione è andata cari ragazzi. Lo vedo nei vari meteo, soprattutto lo sento nell'aria. Fuori dalla mia finestra vedo l'autunno prendere il sopravvento, le foglie già ingiallite cadere e mescolarsi alla terra. Finisce il tempo delle passeggiate, inizia quello delle buone letture con un té caldo in mano... Ma quale libro scegliere? La scelta è davvero difficile, dal nuovo Nobel per la letteratura Mo Yan al nuovo romanzo di Ken Follett fino ai soliti indispensabili classici...Quest'autunno voglio consigliarvi un libro "diverso".

Una cena a lume di portacandela - Il messaggero di Sant'Antonio, Aprile 2012

12/04/2012 - Claudio Imprudente
cena-romantica.png

Qualche giorno fa, durante una pausa caffè al Centro Documentazione Handicap dove lavoro, mi sono trovato coinvolto in un animato confronto tra due delle mie più esperte col­leghe con disabilità. La domanda che rendeva infuocata la bagarre era semplice, ma stimolante: come si può organizzare una cena a lume di candela con il/la proprio/a amato/a, quando non si è completamente autonomi?

Solo soggetti asessuati

01/01/2001

Adolescenza, pubertà, risveglio della sessualità. Una compagna di classe, un po' gattina, mi consiglia. Mi trucco, mi metto un vestito blu, sta così bene con i miei occhi! Credo che, come per tutte le mie amiche, sia tutto arrivato anche per me. Mi rifiuto di vedere la realtà. Eppure la mia famiglia non mi lascia vestire come voglio io. Bisogna nascondere tutto. Non mettere dei pantaloni per non far vedere le mie gambe terribili.

Se il partner è disabile - Il Messaggero di Sant'Antonio - Luglio 2010

05/07/2010 - Claudio Imprudente

Dopo la pubblicazione, il mese scorso, del mio articolo Per una boccetta di profumo, ho ricevuto diverse lettere relative alla vita sessuale e affettiva delle persone disabili e di chi è loro vicino. Quello che mi ha colpito è che i termini connotati al «negativo» ricorrevano tanto nelle lettere del primo tipo quanto in quelle del secondo, ovvero in quelle scritte da persone normodotate che hanno o hanno avuto relazioni sentimentali con persone disabili.

Se il partner è disabile

05/07/2010 - Claudio Imprudente
Coppia

Dopo la pubblicazione, il mese scorso, del mio articolo Per una boccetta di profumo, ho ricevuto diverse lettere relative alla vita sessuale e affettiva delle persone disabili e di chi è loro vicino. Quello che mi ha colpito è che i termini connotati al «negativo» ricorrevano tanto nelle lettere del primo tipo quanto in quelle del secondo, ovvero in quelle scritte da persone normodotate che hanno o hanno avuto relazioni sentimentali con persone disabili.

La boccetta di profumo - Il Messaggero di Sant'Antonio, giugno 2010

28/05/2010 - Claudio Imprudente
Profumo

Circa un anno fa mi è capitato un episodio che, se non risolto, avrebbe continuato ad inquietarmi.
Stavo dormendo e, ad un certo punto, sono stato svegliato da un rumore molto forte, simile a quello di una bottiglia che va in frantumi. Subito dopo, un intenso profumo si è diffuso per tutta la stanza. Non ero molto lucido, come vi dicevo, non sapevo se mi ero immaginato tutto o se davvero era successo qualcosa.

Condividi contenuti