Scuola ed educazione

Gli altri luoghi dell'integrazione

01/01/1999 - Arianna Gionini

Di recente ho partecipato ad un convegno organizzato dal Provveditorato agli Studi Su "Gli altri luoghi dell'integrazione". E' significativo come la scuola abbia sentito la necessità di spostare l'attenzione

Per chi rompe la campana

01/01/1999 - Stefania Baiesi

L’esperienza di lavoro di una educatrice disabile all’interno del Progetto Calamaio. “ Lavorare mi ha permesso di crescere personalmente e professionalmente, mi ha aiutato (e mi aiuta tuttora) ad ampliare le vedute, eliminare i pregiudizi che mi possono essere rimasti...”

Disabili e università

01/01/1999 - Marco Cundari

Il processo di integrazione delle persone con disabilità è sostenuto in Italia da alcune chiare disposizioni normative. Con la legge-quadro 104/92, in particolare, l'impegno verso un percorso integrativo

Un professionista rivoluzionario

01/01/1999 - T. Bilara

“L’insegnante di sostegno dovrebbe essere la “crema” del corpo insegnante in generale, con stipendio doppio, magari… i genitori gli chiedono una professionalità e una competenza maggiore di quella degli altri insegnanti...”Intervista a Marco Espa presidente ABC associazione bambini cerebrolesi Sardegna, vicepresidente ABC federazione italiana

Una risorsa per la scuola e per le famiglie

01/01/1999 - Flavio Gerolla

La FADIS (Federazione Associazioni di Docenti per l’Integrazione Scolastica) è un organismo che raccoglie nove associazioni dislocate sul territorio nazionale; abbiamo rivolto alcune domande a Nicola Quirico che ne è il presidente, sulle difficoltà e le prospettive di lavoro dell’insegnante di sostegno.

Un sostegno adeguato e formato

01/01/1999 - Nicola Rabbi

“L’autonomia scolastica, se male interpretata, può incoraggiare nuove forme di emarginazione...Il rapporto di 1 insegnante di sostegno ogni 138 alunni va rivisto anche in previsione dell’aumento dei ragazzi certificati nelle scuole...”. Intervista sull’integrazione e sul ruolo degli insegnanti di sostegno a Mario Tortello, del Comitato per l’integrazione scolastica di Torino e direttore della rivista Handicap e scuola

L'insegnante di sostegno tra autonomia scolastica e progetto di riforma

01/01/1999 - Nicola Rabbi

L’integrazione scolastica vede coinvolti vari soggetti, i disabili, le famiglie, la scuola, i compagni di classe e naturalmente anche gli insegnanti di sostegno che, in questo delicato meccanismo, hanno

Appalti d'oro sulla formazione

01/01/1999 - Articolo tratto dal quotidiano L'Unità del 4.9.99

Di recente anche le cronache dei giornali si sono occupati di insegnanti di sostegno, cosa che peraltro non fanno mai, in occasione della riapertura dei corsi di formazione gestiti da associazioni private; di seguito un articolo tratto dal quotidiano L’Unità del 4.9.99

C'è cavallo e cavallo

01/01/2000 - Lara Dattoli

Una proposta del Progetto Calamaio per le scuole elementari e dell’infanzia.

L'integrazione scolastica in Germania

01/01/2000 - Livia Gandolfi

Nell’agognato imperativo dell’Europa unita, un’Europa composta dei suoi multiformi aspetti e svariati elementi, sembra rendersi evidente la necessità di valutare e criticizzare il micro-macro cosmo dell’handicap. Germania-Italia, due mondi tanto vicini quanto lontani, culturalmente, storicamente, economicamente e socialmente, s’incontrano-scontrano sul tema dell’handicap. La realtà dell’handicap, effettivamente, in Germania sta assistendo ad un tentativo di cambiamento che prende spunto dall’ormai ventennale e consolidato modello dell’integrazione proposto e sostenuto vigorosamente nel contesto italiano.

Condividi contenuti