Professioni socio-educative

La formazione degli educatori

01/01/1998 - Mara Monti e Brunella Stefanelli

L'ANEP (Associazione Nazionale Educatori Professionali) di Bologna organizzaun seminario, gratuito, organizzato e gestito da educatori. Il numero massimo dipartecipanti previsto viene superato immediatamente,

Un educatore professionale per minori in situazione di disagio

01/01/2000 - Rita Saccani

“L'educatore professionale rappresenta, pertanto, un "nodo" rilevante, in quanto punto di incontro di diversi "fili", della rete di relazioni in cui è coinvolto il minore che gli è stato affidato. La capacità di gestione di questa situazione è la sfida cui è chiamato a rispondere”.

Ridere fa bene

01/01/1999 - Rosanna De Sanctis

I clown therapist lavorano negli ospedali e nei centri di salute mentale con i bambini ricoverati, gli anziani, le persone con handicap psichico, nei reparti per ammalati di AIDS. La comicoterapia nasce negli ospedali americani e precisamente a New York nel 1986; in Italia questo tipo particolare di "sostegno" esiste negli ospedali in provincia di Milano, Como e Varese dal 1996

Per chi rompe la campana

01/01/1999 - Stefania Baiesi

L’esperienza di lavoro di una educatrice disabile all’interno del Progetto Calamaio. “ Lavorare mi ha permesso di crescere personalmente e professionalmente, mi ha aiutato (e mi aiuta tuttora) ad ampliare le vedute, eliminare i pregiudizi che mi possono essere rimasti...”

Professione educatore

01/01/1999 - Roberto Ghezzo

Educatori si nasce o si diventa? Difficile rispondere, quasi quanto è stata ed è difficile la strada per la definizione della figura professionale dell’educatore. Cerchiamo di fare il punto sul decreto

Un professionista rivoluzionario

01/01/1999 - T. Bilara

“L’insegnante di sostegno dovrebbe essere la “crema” del corpo insegnante in generale, con stipendio doppio, magari… i genitori gli chiedono una professionalità e una competenza maggiore di quella degli altri insegnanti...”Intervista a Marco Espa presidente ABC associazione bambini cerebrolesi Sardegna, vicepresidente ABC federazione italiana

Una risorsa per la scuola e per le famiglie

01/01/1999 - Flavio Gerolla

La FADIS (Federazione Associazioni di Docenti per l’Integrazione Scolastica) è un organismo che raccoglie nove associazioni dislocate sul territorio nazionale; abbiamo rivolto alcune domande a Nicola Quirico che ne è il presidente, sulle difficoltà e le prospettive di lavoro dell’insegnante di sostegno.

Un sostegno adeguato e formato

01/01/1999 - Nicola Rabbi

“L’autonomia scolastica, se male interpretata, può incoraggiare nuove forme di emarginazione...Il rapporto di 1 insegnante di sostegno ogni 138 alunni va rivisto anche in previsione dell’aumento dei ragazzi certificati nelle scuole...”. Intervista sull’integrazione e sul ruolo degli insegnanti di sostegno a Mario Tortello, del Comitato per l’integrazione scolastica di Torino e direttore della rivista Handicap e scuola

L'insegnante di sostegno tra autonomia scolastica e progetto di riforma

01/01/1999 - Nicola Rabbi

L’integrazione scolastica vede coinvolti vari soggetti, i disabili, le famiglie, la scuola, i compagni di classe e naturalmente anche gli insegnanti di sostegno che, in questo delicato meccanismo, hanno

Credito al cittadino, i servizi alla persona

01/01/1999 - Paola Piva

Oggi il sistema di offerta dei servizi alla persona: a) è progettato e finanziato in toto dall’ente pubblico; b) è regolato da una convenzione rigida che fissa a monte i parametri esecutivi; c) l’impresa

Condividi contenuti