Mondo e Terzo Mondo

Essere comunità in Angola

01/01/2002 - A cura della redazione

Nell’Africa sub-tropicale, sulla costa dell’Oceano Atlantico, a sud dello Zaire e a nord della Namibia c’é la Repubblica Popolare d’Angola. Indipendente dal 1975, dopo una

Riabilitazione su Base Comunitaria in Indonesia

01/01/2002 - Francesca Ortali

Intorno al 1990 il governo indonesiano decise di lanciare un importante programma pilota di Riabilitazione su Base Comunitaria (RBC), conscio delle limitazioni delle tradizionali forme di riabilitazione

La comunità come motore di sviluppo

01/01/2002 - Monica Tassoni

Se rivado con la mente alle mie esperienze in progetti di sviluppo, la prima cosa che mi viene in mente sono i volti delle persone, neri, bianchi, meticci, giovani, vecchi, adulti.
Sì, perché,

L’orgoglio delle proprie radici

01/01/2002 - Robson Max De Oliveira Souza*

Il Brasile non fu trovato o scoperto nel 1500, come nessuna terra lo fu. Prima vi erano già state centinaia di culture diverse. Ma con le Caravelle oltre alla schiavitù arrivò un’altra

La Carta dei popoli per la salute

01/01/2002 - di Meera Shiva*

La Carta di Alma Ata, nel 1978 affermava la salute come un diritto del cittadino, riconoscendo che un approccio meramente curativo, basato su farmaci, medici e dispensari, non poteva rispondere pienamente

Bioetica e cultura dell’accettazione della vita - Intervista ad Andrea Porcarelli*

01/01/2002 - a cura di Roberto Ghezzo e Alessia Ferrari

Partiamo dalla domanda su cosa avete realizzato sul web…
Abbiamo strutturato un portale di bioetica (www.portaledibioetica.it) con lo scopo di consentire in prima istanza a tutti coloro che ne

Comunità virtuali

01/01/2002 - Valeria Alpi

Era il 1996 quando un mio caro amico mi fece provare per la prima volta “la ragnatela più grande del mondo”, vale a dire il world wide web, il sistema internet. L’esaltazione per

Leggere la speranza

01/01/2002 - Pio Campo

Ci muoviamo persi nei sentieri di un mondo poco comprensibile. Mi guardo intorno e vedo i giochi di potere, le guerre, la distanza fra gli uomini, l’incomprensione, il dolore. I miei passi ogni tanto

Ouch, man!

01/01/2003 - Massimiliano Rubbi

Ouch Man!

Ouch man

01/01/2003 - Massimiliano Rubbi

Dalla Gran Bretagna, una gomitata agli stereotipi sulla disabilità

Condividi contenuti