Gioco

Stereotipi e pregiudizi: il gioco dell'associazione di idee

01/01/2004 - Elisabetta Zanardi

Stefania avrebbe pronunciato una parola e loro avrebbero dovuto dire, di getto e senza pensarci troppo, tutto quello che gli faceva venire in mente quel termine. Alcuni bambini hanno

Lettere al Calamaio

01/01/2004 - Elisabetta Zanardi

L’idea è nata in modo abbastanza casuale: un giorno, a circa un mese di distanza dalla conclusione degli incontri, un gruppo di bambini mi ha chiesto se nel frattempo avessi rivisto

Stefania al supermarcato: la riduzione dell'handicap

01/01/2004 - Elisabetta Zanardi

Roberto ha introdotto, a questo punto, un importante chiarimento terminologico dei termini deficit e handicap facendo notare ai bambini come, nel corso delle attività proposte nei vari

Guardie e principi: il gioco di ruolo

01/01/2004 - Elisabetta Zanardi

Era trascorsa una settimana dall’incontro con il Calamaio e i bambini erano come sempre impazienti per il ritorno dei loro nuovi amici, ma al tempo stesso dispiaciuti del fatto che,

La scommessa dell'aiuto

01/01/2004 - Elisabetta Zanardi

Il gioco dell’associazione di idee e la riflessione compiuta attraverso l’analisi delle idee espresse dai bambini ha fatto emergere un altro tema molto importante, quello del bisogno

Biciclettando in tandem

01/01/2004 - Serafina Secchi

La mamma di Barbara, ragazza autistica, scrive:

Cronaca di un giorno speciale: 26 giugno 2002, ore 9.30 partenza dal CSE (Centro Socio Educativo) di Lecco, destinazione piazza Duomo

Sitografia su gioco e disabilità

01/01/2004 - Marco Zucchi

www.ausilioteca.org
L’ausilioteca di Bologna è un servizio pubblico rivolto a persone che, a causa di un deficit fisico, hanno difficoltà nel comunicare

La centralità del giocattolo nello sviluppo del bambino

01/01/2005 - Laura Pozzi

 Laura Pozzi*
*del Centro Internazionale Ludoteche di Firenze, che pubblica il periodico “La Ludoteca”

È opinione condivisa ritenere il giocattolo oggetto di fondamentale importanza

Un progetto di accoglienza: il gioco dei nomi

01/01/2005 - Francesco

M. ha tre anni, è inserito in una sezione eterogenea di scuola dell’infanzia. Presenta difficoltà di comunicazione e di relazione. Si esprime prevalentemente a gesti. Nel suo repertorio linguistico

Un sito web con giochi davvero speciali

01/01/2005 - Valeria Alpi

Anche se i bambini hanno una creatività innata, e una fantasia tutta loro, quante volte gli adulti (genitori, insegnanti, educatori, animatori, ecc.) devono inventare un gioco, o cercare dei giochi,

Condividi contenuti