Famiglia

"Presidiare il futuro" dei figli disabili: un video a conclusione de "Il tempo delle nostre vite"

Guarda il video

l video raccoglie una selezione degli incontri del ciclo "Il tempo delle nostre vite. Dall'esperienza dei padri e delle madri un sapere condiviso" e ne propone una lettura ragionata. L'accostarsi a queste storie ha permesso di darsi un tempo per conoscere tratti di esperienze di vita e farne occasione di riflessione per tutti.

Il giovane disabile e il suo mondo

01/01/1998 - Silvia Tamberi

Mi sembra che sia possibile paragonare l'handicap di un componente famigliare(sia esso un genitore, un coniuge, un figlio, un fratello) a un altro membrodella famiglia, che diventa una realtà sensibile

Pensare positivo

01/01/1999 - Marco Espa

L’A.B.C.(Associazione Bambini Cerebrolesi) è una giovane associazione impegnata a sottolineare l’importanza della famiglia nel processo di riabilitazione. Proviamo a risillabare l’alfabeto dei servizi con l’aiuto del presidente dell’A.B.C.

Operatori, familiari e il lavoro di cura

01/01/2000 - Giovanna Di Pasquale

Le pagine dedicate all’approfondimento sul tema del lavoro di cura sono, per questo numero di HP, pagine d’archivio trattandosi, infatti, di due contributi apparsi sulle testate “Animazione sociale”

Il "vissuto" nella famiglia che si prende cura

01/01/2000 - Pietro Benciolini

E’ tanto più difficile far parlare il “vissuto”, dargli ascolto, quanto più una persona è presa dall'impegno, urgente e continuativo, del fare. Ed è invece di grande importanza riuscire, anche

Pedagogia dei genitori

01/01/2000 - Riziero Zucchi

……..“Quando i miei figli erano molto piccoli facevo un gioco con loro…, gli davo in mano un bastoncino, uno ciascuno e gli chiedevo di spezzarlo. Non era certo un’impresa difficile, poi gli chiedevo di legarli in un mazzetto e di cercare di romperlo, ma non ci riuscivano, allora, gli dicevo: vedi quel mazzetto? Quella è la famiglia” ………Tratto dai dialoghi del film “ Una Storia Vera” di D. Lynch

Imparare a nascere

01/01/2000 - Maria Cristina Pesci

La separazione è una delle prime esperienze della vita umana, in quanto legata al necessario distacco dal corpo della madre; ed è, soprattutto, un’esperienza necessaria per sviluppare il senso di spazio e tempo, le facoltà linguistiche e la capacità di relazionarsi con gli altri.

Dove va, se esiste, il dibattito sull'handicap adulto

01/01/1995 - Andrea Pancaldi

"Un handicappato diventa adulto, ma pochi lo sanno davvero", titolava un articolo di Andrea Canevaro sulla rivista Rocca del 1983.
Da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia eppure il dibattito su questo aspetto dell'handicap prosegue ancora in maniera ambigua e altalenante.

La storia di Mario

01/01/1994 - Bruno e Rosalba De Luca

Mario è nato nel 1990. Affetto da sindrome di Down, non è stato neanche riconosciuto dai genitori. Pur trattandosi di un esposto, il Tribunale per i minorenni competente per territorio non ne dichiarò neanche l'adottabilità, non cercò di trovargli una famiglia e accettò la proposta della Provincia di collocarlo in un Istituto di ricovero per anziani non autosufficienti e handicappati adulti che si trova in un'altra regione italiana.

Cercasi famiglia…

01/01/1994 - Nicola Rabbi

La qualità dei servizi sociali, la loro efficacia, risulta ancora più importante nel caso delle famiglie affidatarie e adottive di bambini disabili che hanno vari tipi di bisogno.
Abbiamo intervistato alcuni operatori sociali in diverse realtà italiane per cercare di capire in cosa consiste il loro lavoro, qual'è la loro mentalità per quanto riguarda questi casi particolari.

Condividi contenuti