Cultura

Piccoli lettori crescono

01/01/2000 - Annalisa Brunelli, Giovanna Di Pasquale

La diversità nei libri per ragazzi

Cinema e handicap acquisito

01/01/1999 - Carlo Canetta (*)

C’è un intero filone cinematografico - presente in modo consistente soprattutto nel cinema americano - che racconta le vicende di personaggi con handicap acquisiti: è l’insieme dei film sui reduci

Dall'identità plurale all'identità gagja: una proposta per gli educatori

01/01/2000 - Marco Grana

La stimmate sociale di handicappato, matto, tossico e disgraziato aumenta il grado di emarginazione, sofferenza, chiusura e produce handicap, follia... Compito dell'educatore è consentire e promuovere l'apertura di spazi mentali e sociali per lo sviluppo dell'alterità, l'alterità dentro se stessi.

Più lento, più basso, più debole

01/01/2000 - Roberto Ghezzo

Cosa c’entra l’handicap con i nuovi modelli di sviluppo sostenibile, con il consumo critico, con i paesi del sud del mondo? Povertà, sfruttamento dell’uomo sull’uomo, violenza sistematica e distruzione della nostra astronave spaziale, la madre terra: quale modello alternativo scaturisce dalla nuova cultura dell’handicap?

Lingua nomade

01/01/1996 - Antonella Gandolfi

Lavorare come educatore con gli zingari vuol dire imparare a conoscere un modo diverso di pensare che si basa sulla parola orale e non su quella scritta. In questo caso la comunicazione deve partire da basi diverse ed è compito dell'operatore saper "tradurre", mediare il loro linguaggio nel suo e viceversa.

Imparare a nascere

01/01/2000 - Maria Cristina Pesci

La separazione è una delle prime esperienze della vita umana, in quanto legata al necessario distacco dal corpo della madre; ed è, soprattutto, un’esperienza necessaria per sviluppare il senso di spazio e tempo, le facoltà linguistiche e la capacità di relazionarsi con gli altri.

Le separazioni

01/01/2000 - Giovanna Di Pasquale

Stare accanto a chi vive una condizione di bisogno per un pezzo di strada: questo è il compito di chi svolge una funzione di aiuto nell’ambito di una relazione educativa.
L’accompagnare contiene

Quando la migrazione è volontaria

01/01/2000 - R. T. Cecchini e M. T. Bordogna (*)

L’effetto «distanza» sull’identità e sul cambiamento
Ci soffermeremo su questo aspetto che pur facendo parte del pensiero di molti ricercatori non è mai stato posto in primo piano.
La «distanza»

Pasqua

01/01/1999

Pasqua
disegni di Andrea Pazienza

Condividi contenuti