Comunicazione

I ferri del mestiere

01/01/1998 - Mauro Sarti (*)

“Un errore frequente nei primi dolorosi rapporti con un giornale, è costituito dalla fiducia assoluta nella bontà della propria causa. Si è convinti, spesso, che un comunicato scritto male, bastino a fare scattare il mezzo dell'informazione. Se poi ciò non accade, si accusa il giornale di scarsa sensibilità, si scrive una lettera indignata al direttore, in una parola: ci si taglia il ponte con le proprie mani”

Sguardi partecipi e arrabbiati

01/01/1998 - Daniele Barbieri

"La televisione dovrebbe offrire la possibilità ai minorati sensoriali di poterla seguire"; "l'informazione televisiva non prende in considerazione il pianeta handicap"; "i programmi display, quelli che raccolgono i fondi, sono vincenti ma non convincenti". La parola ai disabili

I contenuti dell'informazione sociale

01/01/1998 - Giancarla Stame (*)

La nozione di informazione, relativamente ai suoi aspetti di contenuto e dicomunicazione, propone anche in questo caso una stratificazione e unintrecciarsi di diversi livelli. Uno dei primi può essere

Diversabilità

01/01/1998 - Roberto Ghezzo

Un aspetto che mi appassiona e mi stupisce sempre, è la capacità, direil'abilità della disabilità (anche se sembra contraddittorio), a mettere incrisi qualsiasi struttura, qualsiasi ordine prestabilito.

Gli handicappati di Benetton

01/01/1998 - Nicola Rabbi


Dopo aver visto la pubblicità di Toscani, quella che ha come protagonisti idisabili, ho scritto un messaggio che conteneva le mie impressioni a caldo el'ho inviato a tre gruppi di discussione sul

Cultura di carta e cultura di byte

01/01/2000 - Nicola Rabbi

Come molti dei nostri lettori si saranno accorti, da quattro anni a questa parte la rivista ha molto a che fare con internet, non solo per i temi trattati (nuove tecnologie e handicap, operatori sociali

Una mailing list sul disagio

01/01/1999 - Marco Trotta, Nicola Rabbi

La telematica non è solo quella pubblicizzata dai mass media e dalla pubblicità, ma offre altre opportunità per chi voglia documentarsi, informarsi o semplicemente chiacchierare sui temi della disabilità. Uno degli strumenti più pratici per farlo sono le mailing list. In Italia su internet esistono quattro liste dedicate all'handicap

Newsgroup: un angolo per la discussione

01/01/1999 - Carlo Giacobini

Internet non è solo Web, cioè quell'immenso reticolo di pagine graficamente più o meno pregevoli che possono essere sfogliate con l'ausilio di un mouse. Internet è anche un luogo virtuale in cui discutere, confrontarsi, chiedere informazioni, bisticciare o conoscersi. Mutuati dal mondo delle Bbs, i newsgroup, o i gruppi di discussione, permettono tutto questo grazie a semplici programmi di consultazione

Educazione e scrittura

01/01/1999 - Elena Goldoni

La scrittura è uno strumento essenziale per dare forma all’esperienza educativa e per documentare un’esperienza riabilitativa. “Dare forma a una durata è l’esigenza della bellezza, ma è anche quella della memoria. Ciò che è informe è inafferrabile, non è memorizzabile.”(M. Kundera, La lentezza)

Un fatto linguistico e culturale

01/01/1999 - Davide Rambaldi

Affrontare un discorso sulla riabilitazione significa in primo luogo affrontare un problema di tipo linguistico e culturale. A seconda dei contesti istituzionali nei quali è utilizzata essa assume significati diversi. Si pensi ad esempio ai servizi per la tossicodipendenza oppure sanitari: qui la riabilitazione ha un significato esclusivamente legato al recupero organico e funzionale nell’ambito di una terapia, là ha un significato legato a un percorso di recupero sociale e in un certo senso anche morale

Condividi contenuti