"Ottanta (e) venti": una tavola rotonda con AILeS su cooperazione sociale, accoglienza inclusiva, innovazione e coprogettazione

13/11/2018
Cattura.JPG

Il senso e l'agire della cooperazione sociale, l'accoglienza inclusiva, i valori di innovazione, la coprogettazione: questi i temi che verranno approfonditi alla tavola rotonda "Ottanta (e) venti", promossa da AILeS, Associazione per l'Inclusione Lavorativa e Sociale delle persone svantaggiate, in programma per venerdì 30 novembre, a partire dalle ore 9 alla Sala Marco Biagi in via Santo Stefano 119 a Bologna.

Il titolo prende spunto dalle percentuali con cui si valutano i bandi di gara, la parte tecnica/progettuale e quella economica, parti in qualche modo sbilanciate che non sempre tengono in conto il valore aggiunto di un progetto.

Alla tavola rotonda prenderanno parte Flavia Franzoni e Walther Orsi, comitato scientifico AILeS, Gianluca Borghi, Asp Città di Bologna, Simonetta Donati, Csapsa, Elisabetta Gualmini, Regione Emilia-Romagna, Caterina Pozzi, Open Group, Carlo Francesco Salmaso, Piazza Grande, Chris Tomesani, Ufficio di Piano Comune di Bologna, Laura Venturi, Città Metropolitana di Bologna. Conclusioni a cura di Amelia Frascaroli, consigliere comunale di Bologna.

L'evento sarà anche l'occasione per presentare il nuovo numero di HP-Accarlante curato da AILeS, che raccoglie i contributi e le riflessioni sul senso e l’agire della cooperazione sociale prodotte dalle realtà aderenti alla rete.

La partecipazione è gratuita con segnalazione di interesse da comunicare a info@csapsa.it.

Scarica la locandina con il programma completo >>