La classe dei banchi vuoti: per la Giornata in ricordo delle vittime innocenti delle mafie vi suggeriamo un libro

20/03/2018
laclassedeibanchivuoti.jpg

21 marzo, primo giorno di primavera ma anche di risveglio delle coscienze grazie alla XXIII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa dal 1996 dall’associazione Libera di Don Luigi Ciotti.
Un’occasione per ricordare coloro che sono stati uccisi per mano delle organizzazioni malavitose: in molti luoghi in Italia si leggeranno gli oltre 950 nomi delle vittime innocenti.

Anche la Biblioteca Ragazzi del Centro Documentazione Handicap di Bologna partecipa alla Giornata, suggerendo la lettura di uno dei libri in catalogo: La classe dei banchi vuoti di Luigi Ciotti

, con le illustrazioni di Sonia Maria Luce Possentini (edizioni Gruppo Abele, 2016).

Dodò, Annalisa, Giuseppe sono solo alcuni dei bambini di cui questo bel libro racconta le storie. Storie senza lieto fine come quelle di tanti altri loro piccoli coetanei che, come dice don Ciotti, sono stati "uccisi allo stesso modo: per essersi trovati accanto a un adulto nel mirino degli assassini, oppure come vendetta verso un loro familiare, o ancora nel corso di un attentato. Se si è scelto di mantenere i nomi e alcuni dettagli veritieri sulla vita, le passioni e le preoccupazioni delle giovanissime vittime, è perché la memoria chiede innanzitutto verità, e almeno una parte di questa verità così drammatica sentivamo di doverla ai ragazzini che leggeranno il libro".