I maya... Errata corrige. La storia è sempre la stessa, Superabile, Gennaio 2013

16/01/2013 - Claudio Imprudente
65791-150x124.jpg

I Maya hanno sbagliato tutto... Siamo ancora qui e la storia è sempre la stessa. Vi ricordate di quello che vi raccontavo a novembre a proposito del mio vagabondaggio per la bella città di Balanzone? Proprio così, mi riferisco ancora una volta alle ultime traversie del Centro Documentazione Handicap di Bologna, la mia storica sede di lavoro nonché uno dei principali poli culturali della città a parlare da oltre trent'anni di documentazione, educazione e integrazione in diretta sinergia con scuole, università, centri sportivi e interculturali, musei e teatri. Come sapete da ottobre la nostra sede è inagibile agli utenti della sua Biblioteca e a oltre trenta dipendenti, a seguito di un sopralluogo dei tecnici comunali a causa del sisma. Due mesi fa ci eravamo così lasciati con un po' di testimonianze, da me raccolte tra i miei colleghi con disabilità che auspicavano, a tal proposito, una risposta celere e diretta delle istituzioni. Beh, ad oggi possiamo dire che la risposta in parte c'è stata, grazie, soprattutto, alla mobilitazione spontanea di studenti, famiglie, educatori, giornalisti e semplici cittadini che hanno costituito il "Comitato Salviamo le Biblioteche del Quartiere Borgo Panigale".

L'Assessore alla Cultura del Comune di Bologna Alberto Ronchi, l'Assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Malagoli, l'Assessore alla Sanità Luca Rizzo Nervo e l'Assessore ai Servizi Sociali Amelia Frascaroli, fino alla Presidente della Provincia Beatrice Draghetti sono solo alcune delle personalità che hanno mostrato interesse sulla nostra situazione e a cui abbiamo chiesto e continueremo a chiedere ascolto. Per farlo però non abbiamo scelto semplicemente di reclamare a voce i nostri diritti ma abbiamo preferito rispondere, forse anche per dare l'esempio, con fatti concreti, a partire dall'abbraccio simbolico intorno all'edificio di Borgo Panigale che lo scorso 24 novembre ha coinvolto oltre cento persone tra famiglie, disabili, studenti, educatori, cittadini, simpatizzanti e abitanti del quartiere, così come ampiamente riportato nelle principali pagine locali.

Anche nel 2013, statene certi, non staremo a guardare, il Comitato riparte con grinta, proponendo un calendario di eventi mensili aperti al pubblico, con lo scopo, ancora una volta, di dimostrare come anche "dal basso" della cittadinanza possano partire cambiamenti, rivolgimenti...io e le lotte per l'integrazione degli anni '70 lo sappiamo bene! Tra le iniziative ipotizzate ci sarà anche una festa di autofinanziamento, il cui ricavato sarà destinato alla ristrutturazione di una piccola parte del Centro, dalla scalinata al giardino circostante. Sperando che alle nostre azioni ne seguano presto delle altre vi invito a seguire le attività del Comitato sulla nostra pagina Facebook. Iscrivetevi al gruppo e state tranquilli...I Maya non sanno scrivere le email!

Dite la vostra a claudio@accaparlante.it o sulla mia pagina Facebook.

Claudio Imprudente