Caro Giuseppe ti scrivo... Superabile, Maggio 2012

07/06/2012 - Claudio Imprudente
festa-della-repubblica-italiana.jpg

Caro Giuseppe,

il 2 Giugno si avvicina e così ci accingiamo a festeggiare la nostra Repubblica che tu hai contribuito a costruire, prima come partigiano, poi come membro dell'Assemblea Costituente. Grazie a te (e a quelli come te) abbiamo un pilastro, un punto di riferimento al quale rimanere attaccati anche in momenti di crisi come quello che stiamo vivendo ora. Come sai bene, proprio in questo periodo, ci sono stati molti terremoti (non parlo solo di sismologia...) che hanno minato le basi della nostra democrazia e dei nostri muri domestici. L'attentato di Brindisi e il terremoto in Emilia, sarebbero già sufficienti per annullare questa festa. E invece no.

No, perché ho riletto alcuni articoli della nostra Costituzione e sono sempre convinto che sia la migliore del mondo, base dell'integrazione sociale. No, perché c'è chi ha dato la vita per creare questo grande sogno e tu, caro Giuseppe, lo hai vissuto in prima persona. No, perché questa festa ci ricorda anche il suffragio universale, ovvero ci rammenta che grazie alle vostre battaglie possiamo avere voce in capitolo e partecipare attivamente alla vita democratica. No, perché grazie alla nostra Costituzione la disabilità acquista un'identità e comincia ad approcciarsi verso pari diritti e opportunità. Non è un caso quindi che il Centro Documentazione Handicap decida di festeggiare i suoi trent'anni insieme alla Festa della Repubblica il 2 Giugno. Un modo per non dimenticare e dire piuttosto nuovamente sì, con forza e con vigore, ai diritti conquistati che oggi più che mai ci sembra necessario continuare a trasmettere. Così cita il primo articolo della Costituzione "L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro" e noi da trent'anni lavoriamo per fornire una diversa visione culturale, una prospettiva di inclusione. Proprio come auspicavi tu, caro Giuseppe. Vi aspettiamo per festeggiare insieme a noi.

Scrivete a claudio@accaparlante.it o sul mio profilo facebook.

Claudio Imprudente