2006/1 (monografia sui centri diurni)

Le politiche socio-sanitarie alla luce della recessione economica

01/01/2006 - Giovanna Di Pasquale, Nicola Rabbi

Inizio con questo pensiero: quando si studia economia si studia che quando c’è una situazione di difficoltà economica lo stato inizia a finanziare i servizi pubblici andando in deficit ma continuando

L'invecchiamento dell'utenza

01/01/2006 - Giovanna Di Pasquale, Nicola Rabbi

È un tema in parte sfiorato negli incontri precedenti perché dire che i centri diurni in cui lavoriamo hanno una storia che comincia negli anni ’80 significa dire che i primi inserimenti sono

Il mandato del Centro Diurno e la sua possibile evoluzione nel sistema attuale

01/01/2006 - Giovanna Di Pasquale, Nicola Rabbi

Il vecchio e il nuovo mandato
All’inizio, alla nascita del centri diurni, negli anni ’70, il mandato poteva essere quello di far uscire la persona disabile da casa; la

Il ruolo dell'educatore in un centro educativo

01/01/2006 - Giovanna Di Pasquale, Nicola Rabbi


La storia personale e il ruolo dell’educatore

Per me il lavoro che svolgo in un centro educativo per persone con deficit medio-grave ha significato e significa instaurare una relazione

I giorni condivisi

01/01/2006 - Giovanna Di Pasquale, Nicola Rabbi

I centri diurni per disabili. Trent'anni fra conferme e nuove emergenze

Libertà significa anche possibilità per tutti di vivere il tempo libero

01/01/2006 - Tristano Redeghieri

La libertà è uno dei beni fondamentali di ogni uomo.
Ma la possibilità di esprimersi, di determinare autonomamente le proprie scelte, di agire senza costrizioni non è poi così scontata.

Goodbye Lenin. Essere bambini disabili nella galassia ex comunista

01/01/2006 - Massimiliano Rubbi

Nel maggio 2002 le Nazioni Unite dedicarono una sessione speciale all’infanzia, da cui scaturì il documento “Un mondo adatto ai bambini” con obiettivi specifici per migliorare la condizione infantile

Lettere al direttore

01/01/2006 - Claudio Imprudente

Caro Claudio,
mi permetto di darti del Tu visto che siamo quasi coetanei, nonostante io sia una persona gravemente normodotata,.
Spinto dalle vicende di mia

…E Amici tutti voi. I ragazzi presentano il Centro

01/01/2006 - Giovanna Di Pasquale, Nicola Rabbi

Altre storie, racconti, esperienze dalla realtà dei Centri Diurni per disabili del Distretto di Sassuolo, provincia di Modena

Impressioni e progetti dal Madagascar

01/01/2006 - Marcello Anastasio

Ogni viaggio è un’esperienza personale pressoché irraccontabile, e molto spesso quel che si racconta, tornando a casa, ai genitori e agli amici è solo la parte già tradotta del percorso. Impressi

Condividi contenuti