2005/2 (monografia sull'integrazione nelle scuole dell'infanzia)

Tante case nel mondo

01/01/2005 - Giovanna Di Pasquale

L'integrazione dei piccoli nelle scuole d'infanzia e negli asili nido

Un progetto di accoglienza: il gioco dei nomi

01/01/2005 - Francesco

M. ha tre anni, è inserito in una sezione eterogenea di scuola dell’infanzia. Presenta difficoltà di comunicazione e di relazione. Si esprime prevalentemente a gesti. Nel suo repertorio linguistico

Diario di un incontro

01/01/2005 - Francesco

Presentazione

Questa esperienza, vissuta all’asilo nido “Astamblan” di via Guarnaschelli a Piacenza, e descritta dal personale educatore, vuole essere una testimonianza della fattiva

Comunicare al di là delle parole

01/01/2005 - Francesco

Dice la favola: “E la regina mentre stava ricamando si punse un dito e una goccia di sangue bagnò il bianco lenzuolo. Allora la regina pensò: oh come vorrei avere una bambina con

Tutto quello che mi serve sapere

01/01/2005 - Robert Fulghum

La massima parte di ciò che veramente mi serve sapere su come vivere, cosa fare e in che modo comportarmi l’ho imparata all’asilo*. La saggezza non si trova al vertice della montagna degli studi

L'esperienza di gioco: idee e pratiche di integrazione nel Comune di Forlì

01/01/2005 - Francesco

Quali sono i dati caratterizzanti, le problematiche emergenti, gli aspetti che giudicate particolarmente rilevanti per descrivere i tratti principali della vostra realtà?La collaborazione

Filmografia

01/01/2005

Tutti i bambini sono uguali, ma tutti sono diversi

 

Il film, realizzato grazie al finanziamento della Mercedes Benz Spa di Roma, s’inserisce all’interno di un progetto complessivo

Riviste

01/01/2005

 

 

BAMBINI 2004

 

Mara Manetti, Lucia Merione, “Famiglie con un bambino disabile”
In: n. 2, febbraio, pag. 18

Agostino Frigerio, “Il Piano

Bambini, imparate a fare le cose difficili

01/01/2005 - Andrea Canevaro

Nel 2003 l’Assessorato alle Politiche Sociali, immigrazione, progetto Giovani e Cooperazione internazionale della Regione Emilia Romagna ha promosso una ricerca sulla qualità

L'integrazione come opportunità per tutti

01/01/2005 - Meris Pedrizzi

Integrazione per me vuol dire…

Crescere in un contesto che ti riconosce e ti accetta come persona e con cui puoi interagire in modo attivo e positivo, stabilendo relazioni e lasciando tracce

Condividi contenuti