2003/3 (monografia su cinema e disabilità)

I "diversi" di Lars von Trier

01/01/2003 - Dante Albanesi (*)

Gli artisti devono soffrire, il risultato è migliore!

C'era una volta un paese lontano…Cinema, sordità e identità

01/01/2003 - Laura Vichi

Premessa
In un brano di Platone si parla di sordi che si esprimono muovendo le mani, ma le prime notizie storiche sull’uso dei segni nell’educazione dei bambini sordi

Poesie del corpo sperimentale

01/01/2003 - Roy Menarini(*)

La fantascienza e la reinvenzione biologica

Questione di stile. Difesa del film comico da disabile

01/01/2003 - Monica Dall'Asta

Riso e derisione
La disabilità è il grande tema che attraversa tutto il cinema comico. Perché l’effetto comico possa prodursi c’è sempre bisogno di personaggi caratterizzati

Una rassegna [im]possibile

01/01/2003 - Gianfranco Brogli

Il mini vince il super perde

Basso, così / fesso, così / il giorno che è nato per poco non l’hanno buttato / ma poi con l’andare degli anni non è migliorato

Sportivamente

01/01/2003 - Roberto Ghezzo

Il Centro Documentazione Handicap di Bologna in collaborazione con la Fondazione Exodus di don Mazzi ha organizzato una manifestazione dedicata alla cultura sportiva e integrazione sociale:

I Teleaspettatori

01/01/2003 - Massimiliano Rubbi

I sottotitoli per non udenti nelle televisioni europee
Il numero 777 è associato dalla maggioranza degli italiani al Televideo RAI, ed in particolare ai sottotitoli per non

Filmografia

01/01/2003 - Nino Scaffidi e Sergio Palladini

La presente filmografia riguarda essenzialmente titoli di film che hanno trattato in maniera diretta il tema della disabilità. Ovviamente non è una scelta esaustiva di quanto è stato prodotto, ma

I freak di Tod Browning

01/01/2003 - Leonardo Gandini (*)

La carriera di Tod Browning – nato a in Kentucky nel 1882, morto a Hollywood nel 1962 – coincide sostanzialmente col periodo di affermazione del cinema classico: il suo primo film

Brutti, sporchi e cattivi

01/01/2003 - Nino Scaffidi (*)

Mentre i poveri
(che, c’è stato assicurato da persona degna di fede,
saranno sempre con noi)
saranno gli unici mostri che ci resteranno.

Leslie

Condividi contenuti