Giorno 3 - il diario di Castelletto

Abbiamo incontrato due prime medie di Castelletto. Come prima attività ci siamo presentati con il gioco della carta di identità, abbiamo scritto che cosa ci piace fare, quali sono i nostri sogni, le nostre passioni.
Questa attività nella prima classe è andata molto bene, i ragazzi erano molto curiosi e interessati, c’era anche un alunno arabo che conosceva la preparazione di un particolare tipo di pane e si è sentito coinvolto e questo è stato positivo.
Nella seconda classe abbiamo usato ancora la carta di identità, questa volta erano presenti anche Sadia e Sian con le quali ci siamo confrontati e conosciuti. I ragazzi di questa classe erano abbastanza attenti e interessati alle nostre esperienze di vita. Partendo dalla diversità di ognuno di noi abbiamo introdotto l’attività del msemmen, un tipo di pane arabo, cercando di capire con la classe quali fossero gli ingredienti ( acqua, farina, olio, una briciola di sale ecc). e riflettendo che con ingredienti uguali si possono creare cose diverse. Abbiamo salutato lasciando loro una consegna: scrivere o disegnare qualcosa per raccontare questo primo incontro.
Per Donato, un servitore civile è stato il primo percorso e nonostante le prime incertezze si è presto inserito nel gruppo.
Io (Tatiana) mi sono sentita attiva ed ero molto curiosa perché questo percorso era la prima volta che lo facevo, ho trovato molto interessante e utile unire il lavoro del Calamaio  con l'esperienza di altre persone per di più con una cultura diversa.
Mattias dopo un iniziale diffidenza si è sentito altrettanto soddisfatto ed è convinto di aver lasciato un’impronta indelebile nella crescita di quei bimbi che diverranno gli adulti del domani perché abbiamo dato una dimostrazione pratica che l’integrazione fra culture diverse non solo è possibile, ma porta addirittura ricchezza; infatti come mezzo per farlo comprendere ci siamo serviti di un alimento comune che viene realizzato con metodiche diverse e questo ci fa ben sperare sull’incontro concreto tra persone di etnia diversa