Dal Governo, contributo per le biblioteche da spendere in libreria

Con il DM del 04/06/2020, alle biblioteche che ne faranno richiesta sarà riconosciuto un contributo per l’acquisto di libri da aggiungere al proprio patrimonio librario.

Ogni biblioteca infatti, in base al patrimonio librario che già possiede, può chiedere un contributo che va dai 1500 euro fino a un massimo di 7000 euro. Il contributo dovrà poi essere speso entro e non oltre 30 giorni dall’accredito, presso almeno 3 librerie del territorio in cui la biblioteca si trova.

Se sei una biblioteca, o sei un lettore che vorrebbe trovare nella propria biblioteca alcuni libri specifici, puoi usare il contributo, o puoi suggerire alla tua biblioteca di usare il contributo, per l’acquisto delle nostre due collane editoriali, realizzate con Edizioni la meridiana:

  • I libri di accaParlante: una collana che parla di accessibilità non solo fisica, ma anche alla comunicazione, alla conoscenza, alla cultura, al fare e saper fare, alla relazione con la diversità. Naturale evoluzione della rivista “HP-Accaparlante” del Centro Documentazione Handicap di Bologna, la collana propone approfondimenti di taglio divulgativo ed esperienziale, ed è uno strumento necessario per educatori, operatori sociali e insegnanti, per chi ha che fare direttamente o indirettamente con la disabilità, perché la cultura della diversità non riguarda solo una categoria di cittadini ma la comunità tutta.
    Della collana sono già disponibili i primi tre libri, sul tema del viaggio, sulla lezione in classe, sulla scrittura semplificata per essere comprensibile a tutti. E altri due libri sull’accessibilità museale e sull’accesso alla pratica sportiva sono in uscita.
  • Parimenti. Proprio perché cresco: una collana che favorisce l’accessibilità al libro a un pubblico di lettori giovani-adulti con disabilità cognitive, fino ad ora non raggiunti da alcun editore. Parimenti propone libri tradotti in simboli INBook per offrire a tutti (tutte le mentiparipossibilità di accessibilità alla lettura e dunque alla conoscenza, premessa irrinunciabile per un esercizio attivo della cittadinanza. Proprio perché cresco è la risposta al bisogno da parte dei ragazzi di avere strumenti (in questo caso libri) adatti alla loro età e simili nei contenuti ai libri dei loro coetanei.
    Della collana sono già disponibili Il diario di Anna Frank e Dracula, e sono in uscita alcuni racconti di Rodari.

Le domande per ricevere il contributo devono pervenire entro il 20 luglio 2020 compilando il form online >>