M. T. Fenoglio (*)

Il gioco delle parti tra affetti e conflitti

01/01/2000 - C. Capello, M. T. Fenoglio (*)

La corporeità del rapporto educatrice-bambino può implicare dinamiche complesse e suscitare la gelosia e la rabbia del piccolo gruppo dei bambini esclusi: il «privilegio» della relazione a due si accompagna

Condividi contenuti