Giancarlo Cataldo

Il padre e lo straniero

01/01/1998 - Giancarlo Cataldo

Seduto sul lato assolato di una panchina del cortile, Diego fumava una sigaretta dopo l'altra in attesa di riprendersi il bambino. Mancavano dieci minuti alla fine della seduta.

Condividi contenuti