Claudio Imprudente

Il brutto, il povero e il cattivo, Superabile, Ottobre 2012

25/10/2012 - Claudio Imprudente
cartello stradale-150x124.jpg

Un tipo di duemila anni fa diceva: i poveri e gli storpi ce li avete sempre con voi... E fin qui tutto bene. Vivere e stare in questa cricca, tuttavia, può generare qualche esilarante imprevisto... Tempo fa, mentre me ne andavo a zonzo con un amico per Via Indipendenza, ho deciso a un certo punto di fermarmi ad un bar per sorseggiare qualcosa di fresco... Non ricordo più il perché ma il mio accompagnatore aveva dovuto assentarsi un attimo, così io sono rimasto qualche minuto da solo all'entrata del locale.

Caro Maurizio Crozza..., Superabile, Ottobre 2012

25/10/2012 - Claudio Imprudente
peanuts-150x124.jpg

Non siamo mica qui a contare quanti giri fa la ruota della carrozzina di un disabile nella scuola italiana, direbbe Maurizio Crozza imitando un nostro noto leader politico. Contare i giri della ruota sarebbe effettivamente eccessivo, caro Maurizio. Buttare un occhio su numeri e dati provenienti dal mondo della scuola, tuttavia, è necessario, specialmente ora che siamo ai nastri di partenza di un nuovo anno scolastico. La crisi economica si è abbattuta inevitabilmente su tutti gli ambiti della nostra vita e la scuola, purtroppo, non fa eccezioni.

La quarta parete, Il messaggero di Sant'Antonio, Ottobre 2012

18/10/2012 - Claudio Imprudente
images.jpg

Ottobre è un mese che mi ha sempre affascinato. È il mese delle scuole appena ricominciate, delle castagnate, delle foglie che cadono e dei teatri che aprono nuovamente il sipario, presentando le stagioni di spettacolo che accompagneranno molte delle nostre serate invernali.

Cinquant’anni A.I.A.S…Tartarughe ninja in festa!, Superabile, Settembre 2012

26/09/2012 - Claudio Imprudente
tartaruga ninja-150x124.jpg

“Eh già… sono ancora qua”, sussurrava Vasco Rossi nelle cuffie del mio i-pod mentre navigavo su facebook e leggevo con piacere l’invito all’evento A.I.A.S., la celebrazione dei loro primi cinquant’anni. Eh già, caro Vasco, anche quella realtà è ancora qua, speriamo ancora a lungo…
Dal 1962, A.I.A.S. Bologna Onlus offre un impegno concreto a favore delle persone con disabilità e alle loro famiglie. Chapeau.

Risponde Claudio Imprudente

24/09/2012 - Claudio Imprudente

Caro Claudio,

la disabilità è un argomento complesso e vasto. I bambini che nascono con patologie genetiche, metaboliche, traumi da parto, sono in forte aumento, senza dimenticare quelli che diventano disabili a causa di incidenti stradali o domestici.

La famiglia si trova da un momento all’altro a dover cambiare vita, viene travolta dai sentimenti, dai timori, dalla disperazione, dalla incredulità.

Risponde Claudio Imprudente

20/09/2012 - Claudio Imprudente

Ciao Claudio,
mi chiamo Emanuela, sono una sibling di Torino.
Ti scrivo perché ho necessità di un po’ di aiuto, di confrontarmi innanzitutto.

Le Olimpiadi dei giornalisti, Superabile, Settembre 2012

19/09/2012 - Claudio Imprudente
roata.jpg

In questi mesi ho scritto spesso, anche su questa rubrica, di piccoli e grandi eroi del mondo dello sport. L’ho fatto perché affascinato dalle spettacolari e coinvolgenti manifestazioni sportive di quest’estate.

Una calamita per sorella, Superabile, Settembre 2012

10/09/2012 - Claudio Imprudente
calamita.jpg

“Appeso al frigorifero in cucina c’è una calamita con su scritto: sorelle per caso, amiche per scelta. È proprio quello che penso, alcune volte ci riusciamo, altre un po’ meno…”. Così mi ha raccontato un giorno la mia giovane collega disabile Francesca, da poco “arruolata” nel Gruppo Calamaio del Centro Documentazione Handicap di Bologna, a proposito di sua sorella gemella Federica.

Lettere al direttore - Risponde Claudio Imprudente

10/09/2012 - Claudio Imprudente

Caro Claudio
ti scrivo per commentare l’articolo “Solo soggetti asessuati” e in particolare questa parte:
"La mia follia, è uno stato depressivo che tengo accuratamente nascosto agli altri. È una lotta perpetua per dimostrare loro che sono qui, e che ci sto bene. Così tutti i rapporti sono falsi, perché vita esteriore e vita interiore non corrispondono. [...] Mi sforzo di nascondere tutto quello che potrebbe sconvolgere gli altri”.
(Tratto da “Babette, handicappata cattiva” di E. Auerbacher, Edizioni Dehoniane, 1991, Bologna ).

Condividi contenuti