Claudio Imprudente

Lettere al direttore - Risponde Claudio Imprudente

13/09/2011 - Claudio Imprudente

Caro Claudio... non ho resistito a scriverti quando, in un tuo articolo, ho letto "note (o pause) in una composizione musicale". Ecco! Hai detto bene: chi mai considera la pausa in una composizione musicale? Forse chi suona uno strumento o legge musica: io ho cominciato ad apprezzare le pause oltre che le note di una composizione quando ho scoperto, "cambiando contesto", la mia anima musicista, nascosta o forse sopita per troppi molti anni. Però... c’è un però, carissimo Claudio!

La normalità, tra rappresentazione e realtà - Superabile, Agosto 2011 - 2

05/09/2011 - Claudio Imprudente

Il 21 marzo u.s. si è celebrata la Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down che quest'anno, almeno in Italia, si è svolta all'insegna dello sport per tutti. L'attività ludico-sportiva è stata da tempo individuata come potente motore d'integrazione sociale: sport adatto, sport adattato, sport inventato, sport per tutti... il binomio disabilità-sport può assumere molteplici sfumature, tutte da approfondire e tutte, con i rispettivi limiti, volte a produrre un'accelerazione del processo di integrazione sociale.

La normalità, tra rappresentazione e realtà

05/09/2011 - Claudio Imprudente
Il conduttore del programma della BBC

Il 21 marzo u.s. si è celebrata la Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down che quest'anno, almeno in Italia, si è svolta all'insegna dello sport per tutti. L'attività ludico-sportiva è stata da tempo individuata come potente motore d'integrazione sociale: sport adatto, sport adattato, sport inventato, sport per tutti... il binomio disabilità-sport può assumere molteplici sfumature, tutte da approfondire e tutte, con i rispettivi limiti, volte a produrre un'accelerazione del processo di integrazione sociale.

Tutta questione di pietre - Il Messaggero di sant'Antonio, Settembre 2011

05/09/2011 - Claudio Imprudente
Pietra angolare

Molti termini, con l’andare del tempo, subiscono destini diversi e da loro indipendenti. Alcuni non vivono più nella quotidianità scritta o orale, oppure agonizzano, sopravvivendo al massimo come voci del dizionario. Altri, invece, continuano a essere utilizzati, ma con accezioni del tutto diverse, andando a riferirsi a «oggetti» del mondo reale per i quali non erano stati inizialmente pensati. Spesso, poi, l’uso distorto dei termini ne svuota la potenza originaria.

Tutta questione di pietre

05/09/2011 - Claudio Imprudente
Pietra angolare

Molti termini, con l’andare del tempo, subiscono destini diversi e da loro indipendenti. Alcuni non vivono più nella quotidianità scritta o orale, oppure agonizzano, sopravvivendo al massimo come voci del dizionario. Altri, invece, continuano a essere utilizzati, ma con accezioni del tutto diverse, andando a riferirsi a «oggetti» del mondo reale per i quali non erano stati inizialmente pensati. Spesso, poi, l’uso distorto dei termini ne svuota la potenza originaria.

Il welfare non è un lusso - Superabile, giugno 2001 - 1

25/07/2011 - Claudio Imprudente
Il welfare non è un lusso

Sono già tante le persone che hanno sentito l'esigenza (e alcuni anche il dovere professionale, in risposta ad un caso in cui il rigore deontologico non è stato esattamente rispettato) di esprimersi in merito alla copertina (e al contenuto dell'articolo) dedicata dal settimanale Panorama alla questione dei falsi invalidi. Riassumendo, con le parole di Franco Bomprezzi: "Il titolo non ammette sfumature: Scrocconi. L'immagine non potrebbe essere più chiara: una carrozzina stilizzata, su cui siede un Pinocchio altrettanto stilizzato.

Una ricerca che invita alla ricerca

25/07/2011 - Claudio Imprudente
Alunno disabile

Raccogliere, elaborare e ricostruire dei dati statistici (con i significati che i "freddi" numeri sottintendono e che vanno, appunto, portati alla luce, ricomposti) non è un'operazione semplice. Ancora prima, non sono di facile realizzazione, né privi di conseguenze, gli strumenti di indagine di cui ci si dota per esplorare l'ambito di interesse della ricerca.

Una ricerca che invita alla ricerca - Superabile, luglio 2011 - 1

25/07/2011 - Claudio Imprudente

Raccogliere, elaborare e ricostruire dei dati statistici (con i significati che i "freddi" numeri sottintendono e che vanno, appunto, portati alla luce, ricomposti) non è un'operazione semplice. Ancora prima, non sono di facile realizzazione, né privi di conseguenze, gli strumenti di indagine di cui ci si dota per esplorare l'ambito di interesse della ricerca.

Lettere al direttore - Risponde Claudio Imprudente

14/07/2011 - Claudio Imprudente

Salve, sono Agnese, l’insegnante di scuola primaria che le ha già scritto qualche mese fa per farle i complimenti per il libro “Il principe del lago”.
Volevo annunciarle (con immensa gioia!!!) che da oggi è partito il laboratorio di lettura del suo libro nella mia classe, come le avevo anticipato che mi sarebbe piaciuto fare!

Lettere al direttore - Risponde Claudio Imprudente

12/07/2011 - Claudio Imprudente

Gent.mo Claudio Imprudente, buongiorno!
Ho appena terminato di leggere il suo libro sulla “vita imprudente”. Volevo solo dirle grazie per le provocazioni che ha saputo lanciare che hanno “colpito e affondato” il disagio e il senso di impotenza che a volte mi attanagliano nel mio lavoro di insegnante e che mi hanno sorprendentemente rilanciata a orientare lo sguardo partendo proprio dai miei “prediletti” cercando una professionalità che mostri una positività in tutto quel che accade.
Io, per il mondo normodotata, mi sono tanto sentita diversamente abile leggendo il suo libro e questa “imprudenza” mi ha molto stimolata!
Grazie ancora! Donata

Condividi contenuti