Storie di pace per tutti: un aprile di fiabe accessibili

Nel mese di aprile le “Storie di pace per tutt*” si dedicano alle fiabe classiche e alla loro accessibilità anche a bambine e bambini con disabilità e disturbi specifici di apprendimento: perché le storie e i personaggi popolari della nostra letteratura per l’infanzia devono essere patrimonio di tutti e veicolo di inclusione.

Questo il calendario delle iniziative, che sarà possibile seguire sulla pagina Facebook di Storie per tutti, in diretta o in differita.

Sabato 10 aprile, ore 11.00: “A sbagliare le storie”, presentazione della video-lettura accessibile tratta dalla favola di Gianni Rodari e illustrata da Alessandro Sanna, per bambini da 3 a 10 anni.

Sabato 23 aprile, ore 11.00: “Il libro accessibile tra l’oggi e il domani”, intervista a varie realtà editoriali impegnate nella letteratura accessibile per ragazzi, sullo stato attuale dei libri accessibili e le loro prospettive di futuro.

Mercoledì 28 aprile, ore 17.30-19.30“Il diritto alla fiaba e il libro accessibile: una questione di libertà”, formazione online per genitori, professionisti dell’educazione, bibliotecari e curiosi sul contenuto (scrittura Easy To Read, linguaggio in simboli) e il supporto (libri tattili, libri digitali…) dei libri accessibili – Partecipazione gratuita, richiesta iscrizione a storiextutti@gmail.com.

Per informazioni e dettagli:
www.storiepertutti.it – www.facebook.com/Storiepertutti
Info: storiextutti@gmail.com

“Un cammino lungo un giorno” con i libri di accaParlante

A causa della situazione sanitaria, è rinviata all’aprile 2022 la terza edizione di “Un cammino lungo un giorno”, l’iniziativa biennale promossa da Polisportiva Masi e Percorsi di Pace, con il patrocinio del Comune di Casalecchio di Reno, per rendere visibile il tema della disabilità.
Aspettando il prossimo anno, gli organizzatori hanno programmato per il 2021 un ciclo di iniziative online legato alla collana “I libri di accaParlante” edita da la meridiana, per mantenere viva una riflessione comune sul tema.

Martedì 13 aprile, ore 21
Press play on sport. Esperienze di accessibilità sportiva per persone con disabilità
Presentazione del libro con Massimiliano Rubbi (autore), Roberto Parmeggiani (sindaco di Sasso Marconi, delegato dell’Unione per i servizi socio sanitari) e Melissa Milani (presidente regionale Comitato Paralimpico) – Conduce l’incontro Maurizio Sgarzi (Percorsi di Pace – Futura)

Martedì 20 aprile, ore 20.30
Camminare e viaggiare. Le persone con disabilità tra aiuto e autonomie
“Non così, ma così” con Paolo Giacomoni (La Girobussola) e A Capo Nord bisogna andare due volte. Storie di un viaggio accessibile tra limiti e risorse con Valeria Alpi (autrice) – Conduce l’incontro Rosanna De Sanctis (Associazione d’iDee)

Martedì 27 aprile, ore 18
Leggere, scrivere, far di conto. Proposte e strumenti inclusivi per apprendere e comunicare
Presentazione dei libri A scuola è il respiro del mondo. La lezione accessibile per valorizzare tutti gli allievi con Giovanna Di Pasquale (autrice) e Scrivere facile non è difficile. L’efficacia della scrittura Easy To Read con Nicola Rabbi (autore) – Conduce l’incontro Rita Mastellari (Associazione d’iDee).

Sarà possibile seguire tutte le iniziative in diretta streaming sulla pagina Facebook di Percorsi di Pace.

Anche il CDH aderisce all’iniziativa “Biblioteche contro il razzismo”

Anche la Biblioteca del Centro Documentazione Handicap aderisce alla XVII Settimana d’azione contro il razzismo (21 – 27 marzo 2021) e sostiene il progetto “Come pezzi di un puzzle – Scuole, biblioteche e associazioni per la promozione di una cultura dell’antidiscriminazione, realizzato con il contributo dell’Ufficio Antidiscriminazioni Razziali -Presidenza del Consiglio dei Ministri (UNAR) in collaborazione con l’Associazione CENTRO BENNY NATO, Archivio Disarmo – IRIAD.

L’evento è realizzato ogni anno in occasione della celebrazione in tutto il mondo della Giornata per l’eliminazione delle discriminazioni razziali, fissata nella data del 21 marzo dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a ricordo del massacro perpetrato dalla polizia sudafricana nel 1960, a Sharpeville, di 69 manifestanti che protestavano pacificamente contro le leggi razziste emanate dal regime dell’apartheid.

Uno speciale webinar dal titolo “Biblioteche insieme contro il razzismo” si terrà giovedì 25 marzo alle ore 17.00 sulla pagina Facebook www.facebook.com/ArchivioDisarmo1982

Nasce “Spanizzo”, il Centro di Documentazione Educativa di San Lazzaro di Savena

Anche se piccolo non ha paura di osare e presto “salterà i fossi per la lunga”.
È Spanizzo – Centro Documentazione Educativa, nuovo progetto di sostegno ai servizi educativi del Comune di San Lazzaro di Savena, un territorio da sempre attento alle politiche educative e di sostegno all’inclusione.

Spanizzo (spanizzo.comune.sanlazzaro.bo.it) offre risorse per l’auto-formazione delle figure professionali educative, ma anche strumenti rivolti alle famiglie e alla cittadinanza per riflettere e condividere saperi ed esperienze. Spanizzo è un luogo digitale ma anche fisico che invita a non tirarsi indietro, perfino a osare un po’ di più per continuare ad avere a cuore la qualità dell’educazione e dell’inclusione.

Una nuova realtà che nasce dal percorso condiviso con le agenzie educative del territorio, a partire dall’esperienza del Tavolo Inclusione, voluto dall’Amministrazione Comunale per promuovere la diffusione di una cultura pedagogica in grado di restituire centralità alla persona, con i suoi bisogni e desideri, con le sue risorse e potenzialità.

“Esiste una grande ricchezza nel mondo dell’educazione – spiega l’Assessora alla Scuola Benedetta Simon – una ricchezza fatta dell’esperienza di insegnanti, educatrici, operatori. Un tesoro nascosto di impegno quotidiano, soluzioni e buone pratiche che vogliamo fare emergere e valorizzare. Abbiamo raccolto tutte le esperienze e le innovazioni che sono state messe in campo nei nostri servizi, per metterle a disposizione di tutti, trasformando l’impegno dei singoli in un patrimonio a disposizione di tutta la comunità. In questo senso è stata fondamentale la collaborazione dei partner di Spanizzo, ovvero il Centro Documentazione Handicap di Bologna e la cooperativa Accaparlante, entrambi punti di riferimento per chi lavora nell’ambito dell’inclusione e della disabilità”.

Al lavoro di documentazione e codifica, che si svolgerà principalmente online, sarà affiancata una vera e propria formazione e consulenza per insegnanti e operatori della scuola.

“Si tratta di un modo innovativo per investire nei servizi educativi e scolastici – aggiunge l’Assessora Simon –. Il nome Spanizzo vuole richiamare proprio il coraggio e la voglia di osare, ma anche lo ‘sbuzzo’ tutto bolognese che ci porta a trovare soluzioni innovative e creative alle esigenze di oggi e di domani”.

“Dalla principessa Allegra a Teresin che non cresceva”: aperte le iscrizioni al seminario del 25 marzo sulle figure femminili in Gianni Rodari e l’accessibilità per tutti

Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione online gratuito che si terrà giovedì 25 marzo dalle 17.30 alle 19, a cura di Librarsi, il laboratorio per la produzione di libri accessibili della cooperativa sociale Accaparlante.

Il corso, dal titolo “Dalla principessa Allegra a Teresin che non cresceva. Le ragazze di Rodari accessibili a tutti”, è dedicato all’immaginario femminile nelle storie di Gianni Rodari. Storie che continuano ancora oggi, a molti anni dalla loro prima uscita, a proporci figure di bambine e ragazze innovative e contemporanee.

L’incontro presenterà alcune di queste protagoniste sempre attuali e l’ultimo lavoro del laboratorio Librarsi, con cui sono state rese accessibili cinque storie di Rodari nel volume Giacomo di cristallo e altre storie, pubblicato nella collana Parimenti da Edizioni la meridiana.

Il corso è rivolto a genitori, a professionisti dell’educazione e a tutte le persone interessate.

Per partecipare è richiesta l’iscrizione a storiextutti@gmail.com.

Lunedì 22 marzo la prima presentazione di “Press Play on Sport” in diretta Facebook

Mentre buona parte dell’Italia è tornata in zona rossa, è ora di chiedersi come stanno influendo le limitazioni sociali a contrasto della pandemia sulla pratica sportiva. E, in particolare, su quelle attività sportive di base praticate anche da persone con disabilità.

Lunedì 22 marzo, alle ore 17.30, si terrà la presentazione online del libro Press Play on Sport di Massimiliano Rubbi, sulle esperienze di accessibilità sportiva alle persone con disabilità. Il libro è il quarto della collana accaParlante di Edizioni la meridiana in collaborazione con il Centro Documentazione Handicap di Bologna.

Insieme all’autore ne discuteranno Marco Calamai, allenatore di basket e docente universitario, Claudio Arrigoni, giornalista, Emanuele Lambertini, atleta di scherma paralimpica dell’Associazione art4sport ONLUS, Allegra Magenta, atleta di tennistavolo paralimpico, e Valeria Alpi, tra i curatori della collana i libri di accaParlante. Agli interventi, seguirà il contributo video di Luca Mazzone, atleta paralimpico.

Le pagine di questo libro descrivono alcune esperienze legate a sport adattati e integrati alla pratica di persone con disabilità, fino a esaminare anche modalità e servizi che consentono alle persone con diversi tipi di disabilità di assistere agli eventi sportivi, tracciando una linea diretta tra pratica e fruizione. L’obiettivo è offrire riflessioni per allargare l’accessibilità al mondo dello sport, verso uno “sport per tutti” che sia equilibrio delle sue quattro dimensioni fondamentali: attività fisica, aspetto sociale, elemento di sfida e, non ultimo, divertimento.

Per seguire la diretta basta collegarsi alla pagina Facebook di Edizioni la meridiana o cliccare su “Ricevi il promemoria“.

Le Storie per tutti proseguono a marzo con una rassegna al femminile

Oggigiorno una buona parte della letteratura per l’infanzia vede la figura femminile al centro. Protagoniste delle storie e delle biografie (donne scienziate, sportive, artiste ecc.), autrici (scrittrici, illustratrici, editor) e lettrici. I ruoli sociali e familiari stanno cambiando e questo si esprime ed emerge nei e dai libri. Ma c’è ancora tanto lavoro da fare.
Perciò bisogna continuare a scommettere sull’obiettivo mondiale dell’Agenda 2030 dell’Onu di “Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze”. La letteratura per l’infanzia è chiamata ad aiutare a raggiungerlo. Per far sì che tutte le bambine crescano, come la rodariana Atalanta, curiose, coraggiose e libere. E per far sì che il genere si possa esprimere in tutte le sue varietà, in tutte le sue identità, nella conoscenza e nel rispetto reciproci.

Con queste premesse e lo slogan “Siamo tutti Atalanta”, proseguono anche a marzo le Storie di pace per tutti, con una rassegna tutta dedicata alle donne (ma con un piccolo omaggio anche ai papà!) e con ispirazioni tratte da Gianni Rodari.

Questo il calendario delle iniziative, che sarà possibile seguire sulla pagina Facebook:

  • sabato 6 marzo, ore 11.00: “La ballerina cosmica”, presentazione della video-lettura accessibile in Lis e simboli tratta dal racconto di Linda Ferri, per bambini da 3 a 10 anni
  • sabato 13 marzo, ore 11.00: “Una «savia» bambina e la sensibilità di Rodari per l’educazione di genere”, intervista a Marzia Camarda, autrice del saggio Una «savia bambina». Gianni Rodari e i modelli femminili – Per proporre domande all’autrice, scrivete a storiextutti@gmail.com
  • sabato 20 marzo, ore 11.00: “Ancora, papà!”, presentazione della video-lettura accessibilein Lis e simboli tratta dal racconto di Mariapaola Pesci e Irene Penazzi, per bambini da 3 a 10 anni
  • giovedì 25 marzo, ore 17.30-19.00“Dalla principessa Allegra a Teresin che non cresceva. Le ragazze di Rodari accessibili a tutti”, formazione online per genitori, professionisti dell’educazione e curiosi con l’équipe di “Librarsi. Laboratorio per la produzione di libri accessibili” della Cooperativa sociale Accaparlante, sull’immaginario femminile nelle storie di Gianni Rodari e il lavoro per il volume accessibile Giacomo di cristallo e altri racconti, pubblicato nella collana “Parimenti” di edizioni la meridiana – Partecipazione gratuita, richiesta iscrizione a storiextutti@gmail.com

Per informazioni e dettagli:
www.storiepertutti.it
www.facebook.com/Storiepertutti
storiextutti@gmail.com

Press Play on Sport: il nuovo libro della collana accaParlante racconta lo sport accessibile a tutti

Pratica sportiva e persone con disabilità, le potenzialità da osare e i limiti culturali da superare. Ce ne parla Massimiliano Rubbi, giornalista, nel suo libro Press Play on Sport. Esperienze di accessibilità sportiva per persone con disabilità, fresco di stampa. Si tratta del quarto volume della collana “i libri di accaParlante” edita da Edizioni la meridiana in collaborazione con il Centro Documentazione Handicap di Bologna.

Le limitazioni fisiche e sociali imposte dalla pandemia da coronavirus hanno coinvolto sin da subito la pratica sportiva, tracciando una distinzione regolamentata tra livelli professionistici e pratica sportiva di base. In che modo questa distinzione riguarda chi da sempre si misura con l’accessibilità allo sport a causa di una disabilità fisica o mentale?
In Italia la pratica sportiva tra le persone con disabilità appare (ancora) significativamente meno diffusa rispetto al complesso della popolazione. Anche le parole adoperate in questo ambito sembrano concorrere a valorizzare solo i livelli di vertice e i grandi protagonisti, tralasciando le attività di base dello sport adattato, integrato o di altre pratiche sportive in cui le persone con e senza disabilità giocano fianco a fianco.

Chi ha una disabilità ha sicuramente il diritto di praticare sport a livello agonistico ma ha anche il diritto a praticare sport a livello amatoriale o anche semplicemente per il piacere di provare a fare canestro con gli amici nel cortile di casa o nel parco di una città. Ha diritto, inoltre, a tifare, guardare, assistere allo sport praticato da altri. Come forse avranno notato i vecchi fruitori del Commodore 64, il titolo del libro richiama la formula “Press play on tape” con cui il Commodore invitata ad accedere ai suoi giochi e programmi, proprio per evidenziare anche la dimensione ludica dell’attività sportiva.

Questo libro, dunque, a partire da un’analisi del linguaggio adottato per raccontare e discutere di parasport, descrive alcune esperienze legate a sport adattati e integrati alla pratica di persone con disabilità, fino a esaminare anche modalità e servizi che consentono alle persone con diversi tipi di disabilità di assistere agli eventi sportivi, tracciando una linea diretta tra pratica e fruizione.

Come scrive Rubbi, “Si possono individuare quattro dimensioni costitutive dell’esperienza sportiva: attività fisica, aspetto sociale, elemento di sfida e divertimento. Idea di fondo di questo libro è che la qualità dell’esperienza sportiva, specie nello sport per tutti, sia determinata dall’equilibrio di queste quattro dimensioni: quando una di esse prende il sopravvento, o dalle altre viene oscurata, nascono i problemi”.

Parlare di sport accessibile, allora, significa allargare lo sguardo, imparare a usare parole inclusive e non discriminanti.
Una sfida che si apre oggi per lo sport per disabili rispetto alla società nel suo complesso. Rispetto al futuro che vogliamo costruire. Perché torneremo a fare sport, ma dobbiamo però tornarci tutti.

Il libro è disponibile sul sito della casa editrice, nei maggiori store online ed è ordinabile in qualunque libreria.

Per acquistare Press Play on Sport e sfogliarne alcune pagine >>

Nella stessa collana:

  1. A Capo Nord bisogna andare due volte. Storia di un viaggio accessibile tra limiti e risorse
  2. A scuola è il respiro del mondo. La lezione accessibile per valorizzare tutti gli allievi
  3. Scrivere facile non è difficile. L’efficacia della scrittura Easy To Read

Per saperne di più sulla collana >>

 

Gli appuntamenti di febbraio con Storie di pace per tutti!


Un mese di febbraio per ricordare che “L’amore è un raggio di sole” con le narrazioni delle “Storie di pace per tutti”. L’amore delle coccole nella primissima infanzia, quello dei primi rapporti di amicizia con gli altri negli anni successivi, e anche quello romantico declinato in diversi modelli di relazione e di famiglia.

Questo il calendario dei prossimi eventi:

  • sabato 6 febbraio, ore 11.00: “Quando un elefante si innamora“, presentazione della video-lettura accessibile tratta dall’albo illustrato di Davide Calì e Alice Lotti, per bambini da 3 a 10 anni;
  • sabato 20 febbraio, ore 11.00: “Nel cuore ecco un sole”, intervista a Silvia Vecchini, scrittrice di libri per bambini e romanzi per ragazzi, per parlare del suo ultimo libro Prima che sia notte.
    Per proporre domande all’autrice, scrivere a storiextutti@gmail.com;
  • giovedì 25 febbraio, ore 17.30-19.30: “Io, te e gli altri. Piccolo viaggio nelle letture in cerca d’amore”, formazione online con l’esperta di letteratura Roberta Favia per genitori, professionisti dell’educazione e curiosi, su libri e narrazioni che rinsaldano le relazioni affettive. Partecipazione gratuita, richiesta iscrizione a storiextutti@gmail.com.

Per informazioni e dettagli:
www.storiepertutti.it
www.facebook.com/Storiepertutti
storiextutti@gmail.com

Le Storie di pace per tutti iniziano il nuovo anno sul valore del libro e del gioco

Le “Storie di pace per tutti” tornano nel 2021, con il desiderio che in questo nuovo anno cambino tante cose rispetto al 2020, ma anche quello di continuare a raccontare e condividere, attraverso svariati linguaggi e azioni, narrazioni che mettano al centro la pace.

Il mese di gennaio è dedicato a sottolineare il valore del libro, del gioco, e del libro-gioco come ponti d’incontro e come mediatori di pace. Libri e giochi sono quasi sempre degli ottimi mediatori tra un bambino e gli altri bambini, tra bambini e fratelli e tra i bambini e i genitori o i propri educatori: mediatori importanti nello sviluppo personale, affettivo, cognitivo, relazionale.

Questo il calendario dei prossimi eventi:

Sabato 23 gennaio, ore 11.00: “Questo libro fa di tutto“, presentazione della video-lettura accessibile liberamente ispirata al libro di Silvia Borando, per bambini da 3 a 10 anni.

Giovedì 28 gennaio, ore 17.30-19.00: “Il gioco come esperienza formativa e trasformativa per tutti e per ciascuno“, formazione online con la pedagogista Elisa Rossoni per genitori, professionisti dell’educazione e curiosi, su come strutturare un ambiente di gioco inclusivo per bambine e bambini con disabilità – Partecipazione gratuita, richiesta iscrizione a storiextutti@gmail.com.

Sabato 30 gennaio, ore 11.00: “I libri tattili illustrati, mediatori straordinari“, intervista a Pietro Vecchiarelli, responsabile del settore libri tattili della Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus.

Per informazioni e dettagli:
www.storiepertutti.it
www.facebook.com/Storiepertutti
storiextutti@gmail.com