Quelli che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo  

Questa è la frase scritta in 30 lingue diverse su un monumento nel campo di concentramento di Dachau. .
Ricordare: è il modo per non ricadere nelle trappole degli errori che diventano orrori.
Il 31 luglio del 1919 nasceva Primo Levi.
Il 31 luglio 2019 viene presentata la graphic novel “174 517: Deportato Primo Levi”, di Franco Portinari e Giovanna Carbone; in concomitanza si farà anche una staffetta di lettura tratta da La tregua, l’opera scritta  da Levi.
Un appuntamento civico, partigiano, aperto a chiunque e organizzato con il patrocinio del Comune di Milano.
Anche Accaparlante aderisce all’iniziativa: ecco la recensione della graphic novel

Paura nel buio? Letture animate, orienteering e percorsi accessibili tra i segreti della Certosa di Bologna

Lo sapevate che Mary Shelley, l’autrice di Frankenstein, diede vita al suo celebre romanzo ispirandosi alle sperimentazioni di uno scienziato bolognese di nome Giovanni Aldini ancora sepolto in città? La sua è una delle tante storie custodite al Cimitero monumentale della Certosa di Bologna. Un patrimonio di conoscenze inesauribile nel segno dell’arte e delle vicende di personaggi curiosi e misteriosi, che diventa ora accessibile anche a persone con disabilità sensoriale e motoria.

Nell’ambito, infatti, del Calendario degli eventi estivi della Certosa, promossi dal Museo del Risorgimento – Istituzione Bologna Musei, parte il percorso “Paura nel buio. Storie oscure tra le tombe”, un progetto di letture animate, orienteering e percorsi accessibili a cura di Cooperativa Accaparlante in collaborazione con Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, Fondazione Gualandi a favore dei Sordi e la partecipazione di Gruppo Elettrogeno Teatro.

Prima tappa del percorso, sabato 13 luglio, alle ore 18.30, alla ricerca di opere che hanno storie da raccontare: coi segni, i simboli e tanti linguaggi diversi. Una lettura animata itinerante, per adulti e bambini, insieme agli educatori e agli animatori con disabilità del Progetto Calamaio, dentro un imprevedibile labirinto a tu per tu con i personaggi oscuri del passato, perché è proprio là, dove comincia e finisce la paura, che trovano spazio il racconto, la meraviglia e l’incontro con la diversità.

Seconda tappa, sabato 20 luglio, alle ore 18.30, con un percorso di orienteering accessibile a tutti, per stare insieme divertendosi, utilizzando tutti i nostri i sensi e dare voce alle opere della Certosa. Ma i marmi e i bronzi bisogna trovarli! A cura di Cooperativa Accaparlante con Istituto Cavazza e Fondazione Gualandi.

Ritrovo 30 minuti prima presso l’ingresso principale (cortile della chiesa), in via della Certosa 18, Bologna.

Ingresso 10€, 2€ dei quali verranno devoluti alla valorizzazione della Certosa. I possessori della Card Musei Metropolitani Bologna riceveranno un omaggio all’ingresso.

Prenotazione obbligatoria scrivendo a calamaio@accaparlante.it.


Prossime tappe:

giovedì 12 settembre, ore 20.30

sabato 21 settembre, ore 20.30

martedì 24 settembre, ore 20.30 con la partecipazione di Gruppo Elettrogeno Teatro.

Scarica il programma completo >>

Al via Pilastro DOCet: una serata inaugurale tra animazioni, musica e story telling

Parte ufficialmente Pilastro DOCet, il progetto rivolto a chi abita il Pilastro e che, con il coinvolgimento attivo dei giovani e delle giovani del territorio, vuole valorizzare alcuni luoghi chiave della zona, creare nuovo senso di comunità e offrire occasioni di formazione e avvio al lavoro.

L’appuntamento di inaugurazione è per venerdì 5 luglio dalle ore 18, sotto il portico di via D’Annunzio e nello spazio antistante l’ex negozio Acer di via D’Annunzio 19/a con tanta musica e intrattenimento!

Il programma:

  • Animazione en plein air a cura del Gruppo Calamaio di Cooperativa Accaparlante
  • Saluti istituzionali con l’intervento di: Matteo Lepore, assessore alla cultura, promozione della città, immaginazione civica – Programma PON Metro e Simone Borsari, presidente del Quartiere San Donato e San Vitale
  • Buffet a cura de La Fattoria di Masaniello
  • Presentazione e proiezione dello story telling di alcuni abitanti e redattori del blog del Pilastro, a cura di Bandiera Gialla.

Per tutta la serata si potrà ballare con musica dal vivo a cura dell’Associazione Interculturale Universo.

L’attività en plein air sarà un primo assaggio delle attività di animazione pensate per il coinvolgimento ludico e attivo dei giovani e delle giovani del Pilastro, per la cura del territorio e per creare un nuovo senso di appartenenza e comunità.
Dall’autunno prossimo numerosi saranno i laboratori e i percorsi individuali e collettivi, aventi soprattutto come target giovani dai 16 ai 30 anni, che si svolgeranno in diversi luoghi del Pilastro e con il coinvolgimento di realtà già attive da tempo sul territorio.

Durante la serata inaugurale sarà distribuito materiale informativo sul progetto.
Per altre informazioni ci si potrà rivolgere allo spazio di via D’Annunzio 19/a il lunedì dalle 10 alle 15.

Pilastro DOCet è coordinato e realizzato dalla cooperativa sociale Accaparlante insieme a una rete di partner del territorio: Arci – Circolo la Fattoria, Agenzia locale di sviluppo Pilastro Distretto Nord Est, Cidas, Associazione Mastro Pilastro, Cesd e Cvs.

Per ulteriori aggiornamenti:
https://pilastrodocet.home.blog
Pagina FB di Pilastro DOCet
pilastrodocet@gmail.com

 

Anche il CDH / Cooperativa Accaparlante aderisce all’appello di IBBY Italia per aprire i porti alla Sea Watch 3

Anche il CDH / Cooperativa Accaparlante aderisce all’appello di IBBY Italia a favore del Forum Lampedusa Solidale per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle 43 persone bloccate a bordo della Sea Watch 3, tra cui un bambino di 12 anni, nella speranza che le facciano sbarcare al più presto.

“Siamo dalla parte di un bambino che ha attraversato il mare, vedendo chissà quali orrori, e ora è bloccato assieme ad altre 42 persone a bordo della nave. Siamo con chi, in questo momento, li aiuta e li sostiene sulla Sea Watch. Siamo con coloro che sono accorsi da tutta Italia a Lampedusa per esprimere la loro solidarietà dormendo sul sagrato della Chiesa.
Ripetiamolo tutti ancora e ancora una volta a gran voce: APRITE I PORTI E FATELI SCENDERE!”.

#apriteiporti
#fateliscendere

www.facebook.com/ItaliaIBBY
www.facebook.com/ForumLampedusaSolidale
www.facebook.com/BiblioLampedusa

Anche quest’anno il CDH collabora al Festival It.a.cà

Anche quest’anno il Centro Documentazione Handicap / Cooperativa Accaparlante collaborano al Festival It.a.cà migranti e viaggiatori, il festival sul turismo responsabile, giunto ormai alla XI edizione.

It.a.cà sarà a Bologna e sull’Appennino dal 24 maggio al 2 giugno, e poi dall’8 al 9 giugno; il tema 2019 è la “Restanza” intesa come nuova modalità di riscoperta e convivialità sul territorio, di agire responsabile che stimola utopie quotidiane collettive.

Il CDH ha collaborato al Festival andando a “mappare” uno dei luoghi chiave dell’edizione di quest’anno: le Serre dei Giardini Margherita. Un gruppo di educatori e animatori con disabilità del Progetto Calamaio ha mappato le Serre e in particolare la Serra Sonora, producendo una scheda sull’accessibilità con tutte le informazioni utili per raggiungere il luogo e muoversi nello spazio. La mappatura è stata realizzata in collaborazione con Fondazione Gualandi e Istituto dei Ciechi “Cavazza”, per un’accessibilità che comprendesse tutti i tipi di disabilità.
In particolare è stato reso accessibile a tutti l’evento di sabato 25 maggio, alle ore 17.30, intitolato “Il cammino come possibilità di sviluppo delle comunità locali“.

Il CDH sarà inoltre presente tra i relatori all’evento di lunedì 27 maggio, alle ore 17, presso l’Istituto dei Ciechi Cavazza, dal titolo “Tavolo del Turismo Accessibile. Istituzioni e organizzazioni dell’accessibilità in dialogo“.
In questi ultimi anni Bologna è stata lo scenario e l’oggetto di progetti e azioni volte a rendere gli spazi pubblici accessibili alle persone con disabilità: progetti portati avanti da singole realtà del settore o collettivamente che hanno avuto il merito di far emergere la possibilità di ridefinire lo spazio urbano e le sue modalità di fruizione nel rispetto dei diritti di tutti.
Il dialogo e il confronto tra i protagonisti di queste azioni ha come obiettivo quello di “fotografare l’esistente” per porlo come punto di avvio di nuove progettualità.

Per saperne di più:
www.festivalitaca.net
www.facebook.com/itacafestival

Giovedì 6 giugno torna la tradizionale Festa sul terrazzo del Centro Documentazione Handicap!

Torna anche quest’anno la tradizionale Festa sul terrazzo del Centro Documentazione Handicap!

Giovedì 6 giugno, in via Pirandello 24 a Bologna, a partire dalle ore 17 fino a sera, tante attività, per i più piccoli e i più grandi.

Si comincia con la presentazione del libro per bambini “Il Germanno reale e altre storie”, con le favole scritte da Ermanno Morico, storico animatore del Progetto Calamaio, accompagnate dalle illustrazioni di Stefania Baiesi, l’animatrice che è con noi da sempre.
Una delle favole verrà poi animata e coinvolgerà tutti i bambini alla scoperta della fantasia e della diversità.
Le illustrazioni saranno invece esposte in una speciale mostra dedicata.

A seguire, la presentazione del libro di poesie “Il panegirico del tempo” di Mario Fulgaro, anche lui storico animatore del Progetto Calamaio e poeta da sempre.

Dalle 18.30 aperitivo in terrazzo, con musica e karaoke!

Il ricavato della festa finanzierà i progetti dell’associazione.

Vi aspettiamo numerosi!

Il volantino è stato realizzato dai ragazzi che stanno svolgendo un anno di Servizio Civile con noi!

Scarica il volantino >>

 

Il CDH vola ad Hanau (Germania) a parlare di inclusione scolastica e sociale

Riflettere sull’integrazione scolastica e sull’inclusione delle persone disabili nella società: dal 20 al 23 maggio il Centro Documentazione Handicap/Cooperativa Accaparlante sarà ad Hanau, in Germania, per incontrare la Scuola Eugen Kaiser (EKS) – Scuola professionale specialistica per educatori.

Mentre in Italia l’abolizione delle scuole differenziali è avvenuta nei primi anni ‘70, la Germania si è impegnata ad abolire le scuole “speciali” entro il 2020, ma ancora oggi l’inclusione di uno studente disabile in una classe “normale” porta dei dubbi a molte famiglie e insegnanti tedeschi.

Già da quattro anni alcune delegazioni della Scuola Eugen Kaiser vengono al CDH a visitare i locali, scoprire le attività e partecipare ad incontri insieme agli educatori e animatori del Progetto Calamaio, per fare esperienza dell’incontro con la disabilità e la diversità.

Data l’esperienza positiva di questi anni, il dirigente della Scuola ha invitato gli animatori e i formatori del CDH per estendere l’esperienza a un maggiore numero di persone, e dare avvio anche in Germania ad una vera e propria inclusione.

La sicurezza sul lavoro quando ci sono anche colleghi con disabilità: una tavola rotonda sulla valutazione del rischio e delle emergenze

Nell’ambito degli appuntamenti di “Un cammino lungo un giorno”, lunedì 13 maggio alle ore 20,30, presso la Casa per la pace di via Canonici Renani 8 a Casalecchio di Reno (BO), si parlerà di “Sicurezza sul lavoro e disabilità”.

Alla tavola rotonda, dopo i saluti istituzionali e la presentazione del movimento “Italia Loves Sicurezza” (ILS), interverranno:
Roberto Parmeggiani, Presidente del Centro Documentazione Handicap
Paolo Galli, Direttore UOC Ovest Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro, Azienda USL Bologna
Michele Peri, Vicedirettore e Responsabile Area Disabilità ASC Insieme
Marco Bettini, Ambassador ILS, Galileo Ingegneria
Giorgio Rosso, Presidente Coop Sociale La Città verde.
Modera Fabiano Bondioli, Ambassador Galileo Ingegneria.

In particolare verranno affrontate le seguenti tematiche:
– le diverse forme di disabilità e il tema della sicurezza sul lavoro in fase di inserimento e nella quotidianità del lavoro
– adattare il lavoro al lavoratore e non viceversa: quali caratteristiche e quale valutazione del rischio per i luoghi di lavoro dove sono presenti disabili
– il ruolo fondamentale della sensibilizzazione e formazione alla sicurezza
– la gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro con presenza di disabili.

Ingresso libero.

Per informazioni:
eventi@galileo-ingegneria.it

“Un cammino lungo un giorno” è promosso da Polisportiva Giovanni Masi e Associazione Percorsi di Pace, in collaborazione con CDH – Centro Documentazione Handicap, Associazione d’iDee, Futura Associazione persone Down famiglie e amici, con il sostegno di Galileo ingegneria e il patrocinio del Comune di Casalecchio di Reno.

 

 

Gli appuntamenti di maggio di Storie per tutti

Arrivano gli ultimi appuntamenti della stagione con “Storie per tutti”, le letture ad alta voce per bambini dai 3 agli 8 anni, per rendere fruibile a tutti il racconto e le storie, anche a chi non riesce ad accedere al libro nel modo convenzionale, come bambini con disabilità sensoriali o difficoltà di lettura e apprendimento.

Sabato 11 maggio appuntamento alle ore 11 al Mercato Ritrovato, in via Azzo Gardino 65 a Bologna, con tante storie in LIS e musica dal vivo.

Sabato 18 maggio appuntamento alle ore 16 a Pesaro, presso Libera Musica in via Santa Maria delle Fabbrecce 29, con tante storie in simboli e musica dal vivo.

Le Storie sono gratuite e aperte a tutti, senza bisogno di prenotare.

Per informazioni
3343236903
storiextutti@gmail.com
www.facebook.com/Storiepertutti