Il centro Fandango

01/01/1998 - Alberto Manzoni (*)

Al centro dell'attenzione/La storia del centro Fandango nato con l'intento di offrire uno spazio per gli adolescenti disabili usciti dalle scuole e in attesa dell'ingresso nel mondo degli adulti. L'uso del cinema, della letteratura,i viaggi.

Il tempo trascorre veloce. Mi giro indietro, mi sembra che l'INIZIO sia li abreve e invece sono trascorsi dieci anni.
Alla faccia della sperimentazione.
Una conferma, che tutto si evolve e si SISTEMA, nel tempo che trascorre veloce,ma lo fa molto lentamente.
Mi sovviene di pensare che nulla accade per caso e che "il tutto" checi capita è frutto di LAVORO. Un lungo, lunghissimo lavoro. Un po' di storia.

Ottobre 1988: "Il ponte"

Nasce su proposta dell'AIAS "Il ponte", progetto che tende aprendere in esame una fascia di utenti esclusi dai circuiti canonicidell'handicap dopo la scolarizzazione obbligatoria. Ponte appunto tra scuola e .. . qualcos'altro. Qualcos'altro da scoprire al "ponte" appunto.Potenzialità residue, risorse nascoste ecc.; adesso mi fa un po' sorridere, madevo ammettere che l'idea non era malvagia. Già accorgersi che una fascia nonristretta di persone non riuscisse a sistemarsi né da una parte né da un'altranelle risposte istituzionali, non era male.

Settembre 89, nasce Fandango

Nasce Fandango che per un brevissimo periodo si è anche chiamato "Incompagnia dei lupi", "La spada nella roccia", "I ragazzidella porta accanto", "The Hicher", "Stand By Me","Il soldato di leva", "Fragole e sangue", "Fitzcarraldo","Grano rosso sangue", "Tutto in una notte", "Qualcosadi travolgente", "Cuore selvaggio", 'Fuoco cammina con me' "Always","Harwey", "La casa nera" "Fandango".
A Fandango... compare il cinema.

Luglio 1990: i viaggi all'estero

Fandango parte in aereo alla volta di Copenaghen, primo di una serie diviaggi all'estero per tutto il gruppo e anche primo viaggio in assoluto peralcuni dei ragazzi. Non abbiamo visitato istituti, centri diurni, di assistenzae riabilitativi, abbiamo girato al largo da tutto ciò che era in odore dihandicap, disabilità, terapia ecc.

Ottobre 1990, compare la scrittura

O primi mesi del '91, data storica. La scrittura fa la sua comparsa aFandango. Debbo ammettere che se il cinema e' stato DECISAMENTE innovativo, lascrittura ha rappresentato una vera e propria RIVOLUZIONE e come tale non harisparmiato nessuno. Per comodità e per un resoconto più dettagliato rinvioalla lettura di un capitolo del libro Scrivere in educazione curato da E.Cocever e A. Chiantera.
A coronamento di questa poderosa e altisonante entrata si accompagna la nascitadel primo documento/progetto di Fandango, Da Nippur a Ebron ci sono 100 giornidi marcia.... Un LAVORO per TUTTI NOI di Fandango di cui andare fieri per ilresto dei nostri ...
Lì abbiamo cercato di coniugare l'esperienza dello scrivere con la scritturaprofessionale, quando cioè racconto e progetto si incontrano e si fondono.

Novembre 1993 le trasmissioni radiofoniche

Il tempo trascorre veloce. Mi giro indietro, mi sembra che l'INIZIO sia li a breve e invece sono trascorsi dieci anni.Alla faccia della sperimentazione. Una conferma, che tutto si evolve e si SISTEMA, nel tempo che trascorre veloce, ma lo fa molto lentamente. Mi sovviene di pensare che nulla accade per caso e che "il tutto" che ci capita è frutto di LAVORO. Un lungo, lunghissimo lavoro. Un po' di storia. 
Ottobre 1988: "Il ponte" 
Nasce su proposta dell'AIAS "Il ponte", progetto che tende a prendere in esame una fascia di utenti esclusi dai circuiti canonici dell'handicap dopo la scolarizzazione obbligatoria. Ponte appunto tra scuola e . . . qualcos'altro. Qualcos'altro da scoprire al "ponte" appunto. Potenzialità residue, risorse nascoste ecc.; adesso mi fa un po' sorridere, ma devo ammettere che l'idea non era malvagia. Già accorgersi che una fascia non ristretta di persone non riuscisse a sistemarsi né da una parte né da un'altra nelle risposte istituzionali, non era male.
Settembre 89, nasce Fandango 
Nasce Fandango che per un brevissimo periodo si è anche chiamato "In compagnia dei lupi", "La spada nella roccia", "I ragazzi della porta accanto", "The Hicher", "Stand By Me", "Il soldato di leva", "Fragole e sangue", "Fitzcarraldo", "Grano rosso sangue", "Tutto in una notte", "Qualcosa di travolgente", "Cuore selvaggio", 'Fuoco cammina con me' "Always", "Harwey", "La casa nera" "Fandango". A Fandango... compare il cinema. 
Luglio 1990: i viaggi all'estero 

Il tempo trascorre veloce. Mi giro indietro, mi sembra che l'INIZIO sia li abreve e invece sono trascorsi dieci anni.
Alla faccia della sperimentazione.
Una conferma, che tutto si evolve e si SISTEMA, nel tempo che trascorre veloce,ma lo fa molto lentamente.
Mi sovviene di pensare che nulla accade per caso e che "il tutto" checi capita è frutto di LAVORO. Un lungo, lunghissimo lavoro. Un po' di storia.

Ottobre 1988: "Il ponte"

Nasce su proposta dell'AIAS "Il ponte", progetto che tende aprendere in esame una fascia di utenti esclusi dai circuiti canonicidell'handicap dopo la scolarizzazione obbligatoria. Ponte appunto tra scuola e .. . qualcos'altro. Qualcos'altro da scoprire al "ponte" appunto.Potenzialità residue, risorse nascoste ecc.; adesso mi fa un po' sorridere, madevo ammettere che l'idea non era malvagia. Già accorgersi che una fascia nonristretta di persone non riuscisse a sistemarsi né da una parte né da un'altranelle risposte istituzionali, non era male.

Settembre 89, nasce Fandango

Nasce Fandango che per un brevissimo periodo si è anche chiamato "Incompagnia dei lupi", "La spada nella roccia", "I ragazzidella porta accanto", "The Hicher", "Stand By Me","Il soldato di leva", "Fragole e sangue", "Fitzcarraldo","Grano rosso sangue", "Tutto in una notte", "Qualcosadi travolgente", "Cuore selvaggio", 'Fuoco cammina con me' "Always","Harwey", "La casa nera" "Fandango".
A Fandango... compare il cinema.

Luglio 1990: i viaggi all'estero

Fandango parte in aereo alla volta di Copenaghen, primo di una serie diviaggi all'estero per tutto il gruppo e anche primo viaggio in assoluto peralcuni dei ragazzi. Non abbiamo visitato istituti, centri diurni, di assistenzae riabilitativi, abbiamo girato al largo da tutto ciò che era in odore dihandicap, disabilità, terapia ecc.

Ottobre 1990, compare la scrittura

O primi mesi del '91, data storica. La scrittura fa la sua comparsa aFandango. Debbo ammettere che se il cinema e' stato DECISAMENTE innovativo, lascrittura ha rappresentato una vera e propria RIVOLUZIONE e come tale non harisparmiato nessuno. Per comodità e per un resoconto più dettagliato rinvioalla lettura di un capitolo del libro Scrivere in educazione curato da E.Cocever e A. Chiantera.
A coronamento di questa poderosa e altisonante entrata si accompagna la nascitadel primo documento/progetto di Fandango, Da Nippur a Ebron ci sono 100 giornidi marcia.... Un LAVORO per TUTTI NOI di Fandango di cui andare fieri per ilresto dei nostri ...
Lì abbiamo cercato di coniugare l'esperienza dello scrivere con la scritturaprofessionale, quando cioè racconto e progetto si incontrano e si fondono.

Novembre 1993 le trasmissioni radiofoniche

Iniziano le sperimentazioni radiofoniche che si realizzeranno poi in "Deprofundis". Un'ora di trasmissione in diretta sulle frequenze di Radiocittà 103, una radio locale di Bologna. L'idea complessiva e' quella diriuscire a trattare temi vasti e profondi con la nostra ironia, demenzialità,trasgressione e leggerezza.
Offrire i numerosi punti di vista, da quelli più strampalati e visionari aquelli più sinceri e NONCONDIZIONATI, che sono emersi a Fandango.

Luglio 1996 sulle tracce di Pennac

Una parte ridotta di Fandango parte in furgone per Parigi sulle tracce diPennac e Simenon. A Parigi pur avendogli scritto in precedenza e NONOSTANTE lenostre CONOSCENZE, Pennac non lo abbiamo trovato, ma nessun rimpianto il viaggioseppur di soli tre giorni e' stato straordinario. Nasce Dead Board: la nostraopera "testamentaria". Ispirati da una mostra ("Gilbert e George"bellissima mostra vista alla galleria d'arte moderna di Bologna), tutti gliaspetti più emotivi, poetici, drammatici, epici, ironici e demenziali, sonoscivolati all'interno di questo video, lo splatter, il confessionale, la zona,le quanto mai discusse riprese effettuate alla Certosa hanno trovato una lorologica SISTEMAZIONE nei 16 minuti di questo video.

Gennaio 1997: il trasloco

Fandango si trasferisce, il sottoscala graffittato di via Tagliamento vienecompletamente ridipinto di bianco, ogni traccia del nostro passaggio e dellanostra diversità viene cancellata.
La nuova sede in via Abba, zona piuttosto melanconica, a solo 1,5 km di distanzadalla precedente. Durante questo periodo il gruppo si riduce o viene ridotto aseconda delle interpretazioni. Nel mese di settembre inizia per la prima volta,un lavoro di supervisione su ciò che è e soprattutto su ciò che è stato inrelazione a ciò che potrà essere il centro.

(*) Educatore Professionale

Il materiale citato (video, documenti, emozioni, sentimenti..) può essererichiesto presso FANDANGO (AIAS) via Abba 3/5 tel. 051/47.82.72.

Fandango parte in aereo alla volta di Copenaghen, primo di una serie di viaggi all'estero per tutto il gruppo e anche primo viaggio in assoluto per alcuni dei ragazzi. Non abbiamo visitato istituti, centri diurni, di assistenza e riabilitativi, abbiamo girato al largo da tutto ciò che era in odore di handicap, disabilità, terapia ecc. 
Ottobre 1990, compare la scrittura 
O primi mesi del '91, data storica. La scrittura fa la sua comparsa a Fandango. Debbo ammettere che se il cinema e' stato DECISAMENTE innovativo, la scrittura ha rappresentato una vera e propria RIVOLUZIONE e come tale non ha risparmiato nessuno. Per comodità e per un resoconto più dettagliato rinvio alla lettura di un capitolo del libro Scrivere in educazione curato da E. Cocever e A. Chiantera.A coronamento di questa poderosa e altisonante entrata si accompagna la nascita del primo documento/progetto di Fandango, Da Nippur a Ebron ci sono 100 giorni di marcia.... Un LAVORO per TUTTI NOI di Fandango di cui andare fieri per il resto dei nostri ...Lì abbiamo cercato di coniugare l'esperienza dello scrivere con la scrittura professionale, quando cioè racconto e progetto si incontrano e si fondono. 
Novembre 1993 le trasmissioni radiofoniche 
Iniziano le sperimentazioni radiofoniche che si realizzeranno poi in "De profundis". Un'ora di trasmissione in diretta sulle frequenze di Radio città 103, una radio locale di Bologna. L'idea complessiva e' quella di riuscire a trattare temi vasti e profondi con la nostra ironia, demenzialità, trasgressione e leggerezza. Offrire i numerosi punti di vista, da quelli più strampalati e visionari a quelli più sinceri e NONCONDIZIONATI, che sono emersi a Fandango.
Luglio 1996 sulle tracce di Pennac
Una parte ridotta di Fandango parte in furgone per Parigi sulle tracce di Pennac e Simenon. A Parigi pur avendogli scritto in precedenza e NONOSTANTE le nostre CONOSCENZE, Pennac non lo abbiamo trovato, ma nessun rimpianto il viaggio seppur di soli tre giorni e' stato straordinario. Nasce Dead Board: la nostra opera "testamentaria". Ispirati da una mostra ("Gilbert e George" bellissima mostra vista alla galleria d'arte moderna di Bologna), tutti gli aspetti più emotivi, poetici, drammatici, epici, ironici e demenziali, sono scivolati all'interno di questo video, lo splatter, il confessionale, la zona, le quanto mai discusse riprese effettuate alla Certosa hanno trovato una loro logica SISTEMAZIONE nei 16 minuti di questo video. 
Gennaio 1997: il trasloco
Fandango si trasferisce, il sottoscala graffittato di via Tagliamento viene completamente ridipinto di bianco, ogni traccia del nostro passaggio e della nostra diversità viene cancellata. La nuova sede in via Abba, zona piuttosto melanconica, a solo 1,5 km di distanza dalla precedente. Durante questo periodo il gruppo si riduce o viene ridotto a seconda delle interpretazioni. Nel mese di settembre inizia per la prima volta, un lavoro di supervisione su ciò che è e soprattutto su ciò che è stato in relazione a ciò che potrà essere il centro.
(*) Educatore Professionale
Il materiale citato (video, documenti, emozioni, sentimenti..) può essere richiesto presso FANDANGO (AIAS) via Abba 3/5 tel. 051/47.82.72. 

Iniziano le sperimentazioni radiofoniche che si realizzeranno poi in "Deprofundis". Un'ora di trasmissione in diretta sulle frequenze di Radiocittà 103, una radio locale di Bologna. L'idea complessiva e' quella diriuscire a trattare temi vasti e profondi con la nostra ironia, demenzialità,trasgressione e leggerezza.
Offrire i numerosi punti di vista, da quelli più strampalati e visionari aquelli più sinceri e NONCONDIZIONATI, che sono emersi a Fandango.

Luglio 1996 sulle tracce di Pennac

Una parte ridotta di Fandango parte in furgone per Parigi sulle tracce diPennac e Simenon. A Parigi pur avendogli scritto in precedenza e NONOSTANTE lenostre CONOSCENZE, Pennac non lo abbiamo trovato, ma nessun rimpianto il viaggioseppur di soli tre giorni e' stato straordinario. Nasce Dead Board: la nostraopera "testamentaria". Ispirati da una mostra ("Gilbert e George"bellissima mostra vista alla galleria d'arte moderna di Bologna), tutti gliaspetti più emotivi, poetici, drammatici, epici, ironici e demenziali, sonoscivolati all'interno di questo video, lo splatter, il confessionale, la zona,le quanto mai discusse riprese effettuate alla Certosa hanno trovato una lorologica SISTEMAZIONE nei 16 minuti di questo video.

Gennaio 1997: il trasloco

Fandango si trasferisce, il sottoscala graffittato di via Tagliamento vienecompletamente ridipinto di bianco, ogni traccia del nostro passaggio e dellanostra diversità viene cancellata.
La nuova sede in via Abba, zona piuttosto melanconica, a solo 1,5 km di distanzadalla precedente. Durante questo periodo il gruppo si riduce o viene ridotto aseconda delle interpretazioni. Nel mese di settembre inizia per la prima volta,un lavoro di supervisione su ciò che è e soprattutto su ciò che è stato inrelazione a ciò che potrà essere il centro.

(*) Educatore Professionale

Il materiale citato (video, documenti, emozioni, sentimenti..) può essererichiesto presso FANDANGO (AIAS) via Abba 3/5 tel. 051/47.82.72.