Esperienze a Bologna

01/01/2001

"Bologna è una vecchia signora dai fianchi un po' molli…", canta Guccini. Eppure, tra un tortellino e l'altro, il culto per l'attività fisica ha antica data. È per questo motivo che il capoluogo emiliano è ricchissimo di realtà che cercano di dare una risposta al bisogno di tutti di fare sport. Negli ultimi anni si è anche consolidata un'esperienza che rimarca la fama di Bologna di essere all'avanguardia nel settore dei servizi: il Coordinamento Sport Handicap. Attorno ad un tavolo si riuniscono tutti i soggetti interessati a promuovere ed organizzare lo sport per i diversabili: dall'Azienda USL alla UISP e al CSI, dal Comune alle associazioni, dalla Provincia all'ISEF (ora diventato Facoltà di Scienze Motorie). È un esperimento che ha dato buoni frutti, perché punta all'integrazione partendo dalla consapevolezza dell'importanza innanzitutto di "integrare" tra loro i servizi: perché non trapiantarlo anche in altre realtà italiane?

Parole chiave:
Sport