Documentazione e volontariato: il ruolo dei centri di servizio

01/01/2001

Scopo del convegno, organizzato dal Centro Servizi Volontariato di Ferrara nel febbraio di quest’anno, è stato quello di fare il punto della situazione dello sviluppo della funzione di documentazione all’interno del mondo del volontariato e del terzo settore più in generale. Questo sia attraverso il racconto di esperienze concrete dei centri documentazione e dei centri di servizio, sia con alcuni contributi legati a questioni di carattere più ampio, che possono costituire alcuni dei possibili sfondi sui quali si può muovere una attività di volontariato che sia contemporaneamente di utilizzo e di produzione di documentazione, integrata con le risorse territoriali pubbliche e private, di natura sia più prettamente sociosanitaria che culturale.
La documentazione come una delle premesse, e contemporaneamente dei fini, anche delle altre funzioni espresse dai centri documentazione e dai centri di servizio.
Documentazione come una delle attività del “lavorare comunicando” perché, come scriveva il Gruppo Abele nel 1985, “…gli emarginati non sono la parte malata della società ma il prodotto di una società malata, in questo senso è necessario produrre non solo servizi, ma anche e soprattutto cultura”.