Dal Calamaio al computer... uno!

26/10/2010 - Roberto Parmeggiani e Monica Bruni
macchia_adesivo1.jpg

Due settimane fa è iniziata la collaborazione tra il C.D.H e il Centro socio riabilitativo semiresidenziale "Milonga" dell’Aias.
Dopo qualche mese di programmazione abbiamo realizzato i primi due incontri di una serie di dodici che si svolgeranno sempre di lunedì.

L’idea di fondo è quella di coinvolgere tutto il gruppo nell’utilizzo della multimedialità come strumento di relazione e lavoro di gruppo, fondato sul rispetto dei tempi e valorizzazione delle abilità di ogni partecipante.

Nel primo incontro ci siamo presentati condividendo le aspettative sul laboratorio. Quello che è emerso da questa discussione è stato che le aspirazioni principali dei ragazzi partivano dal divertimento, dallo stare insieme imparando a conoscersi e a muoversi in uno spazio che prevedesse l’uso delle nuove tecnologie in modo semplice e diretto, tenendo conto delle diverse possibilità di ogni ragazzo e ragazza all’interno di un gruppo che è apparso molto coeso e pieno di voglia di realizzare qualcosa di concreto.

Nel secondo incontro, invece, abbiamo costruito delle statue che rappresentassero un aspetto del gruppo.
Quante fantasia!
Quattro gruppi e quattro idee davvero creative e divertenti.
C’è chi ha rappresentato il gruppo come una partita di tennis nella quale tutti giocavano nello stesso momento, chi ha messo portato dentro il temporale che era fuori, utilizzando strumenti musicali, chi, invece, ha accolto la stanchezza di una componente trasformandola nella bella addormentata nel bosco, chi, infine, ha costruito un grande applauso/abbraccio accogliente.
Insomma, un vero esempio di come la diversità sia una ricchezza per tutti.

Cosa succederà ora?
Chi lo sa!
Abbiamo raccolto immagini e video sulle quali lavoreremo nei prossimi incontri.
Vi terremo aggiornati!
 

Parole chiave:
Creatività