3t-book, le nuove tecnologie multimediali al servizio di una cultura accessibile a tutti

01/01/2007

Potrebbe essere questo lo slogan del 3t-book, il progetto di sperimentazione europeo, volto a studiare un nuovo sistema di lettura per facilitare l'accesso alla cultura e all'informazione dei disabili visivi (ciechi, anziani, ipovedenti).
Promossa e coordinata dal Progetto Lettura Agevolata del Comune di Venezia, l'iniziativa è stata sviluppata da un consorzio internazionale di partner costituito da istituti e associazioni di Italia, Francia e Ungheria. La sperimentazione, avviata nell'ottobre del 2001 e finanziata dalla Commissione Europea, ha permesso di realizzare un prodotto editoriale assolutamente innovativo: la versione multimediale e multisensoriale del capolavoro di John Ruskin Le pietre di Venezia (Arnoldo Mondadori Editore). Un'opera ottocentesca tuttora fondamentale per lo studio dell'architettura gotica veneziana e che per metodo narrativo, valore didattico, presenza di disegni riproducibili a rilevo si è prestata efficacemente alle finalità del progetto.

Il primo prototipo realizzato col il sistema 3t-book è un libro audio-ipertestuale composto da un CD-Rom, contenente il testo dell'opera di Ruskin, la sua registrazione audio-digitale in ADPCM, il programma di navigazione, e da un fascicolo di illustrazioni a rilievo. E' uno strumento completamente accessibile perché caratterizzato dall'integrazione, in un unico documento strutturato, di tre diverse metodologie di lettura (audio, testuale e tattile), che possono essere fruite sia secondo la normale successione del testo, sia con modalità di ricerca o di esplorazione ipertestuale. Da qui l'acronimo 3t-book (talking-textual-tactile) per indicare un libro che può essere letto, ascoltato, esplorato con il tatto. Le metodologie di lettura

  • Talking (audio) - la registrazione audio-digitale de Le pietre di Venezia, è stata effettuata con un metodo innovativo che negli ultimi anni ha permesso di migliorare sensibilmente tutte le fasi del procedimento di riproduzione audio dei testi. Grazie a questa tecnica il lettore non solo ha la possibilità di raggiungere facilmente i singoli paragrafi del libro, ma anche di navigare all'interno del documento audio come si fa abitualmente con quelli testuali, effettuando ricerche, inserendo segnalibri o annotazioni. Nel caso del 3t-book la registrazione audio-digitale è stata curata dal Centro Nazionale del Libro Parlato dell'Unione Italiana Ciechi. Le voci della versione italiana sono quelle di Renato Rappo e Miriam Spera.

  • Textual (testo) - man mano che vengono ascoltati, i testi appaiono automaticamente sullo schermo. Il lettore può quindi seguirne la lettura attraverso un formato ingrandito o un display Braille. Il sistema che consente questa sincronizzazione tra le parti del testo scritto e i corrispondenti brani letti a voce e che permette di coniugare la gradevolezza e la qualità della lettura umana alle possibilità della navigazione ipertestuale si chiama Digibook. Tale tecnica, sviluppata nell'ambito del programma europeo Copernicus, è stata prodotta dall'Accademia delle Scienze di Budapest con la collaborazione del CNR di Firenze.

  • Tactile (tattile) - nell'opera di Ruskin le illustrazioni ricoprono un ruolo fondamentale. Si tratta di schizzi, stampe fotografiche, disegni che vogliono essere di supporto alla comprensione e alla memorizzazione del testo. La versione alternativa del 3t-book offre una selezione di immagini significative, riprodotte a rilievo con la tecnica del Gaufrage: stampa a tre dimensioni ottenuta comprimendo un cartoncino tra due matrici. La restituzione tattile del patrimonio iconografico è stata curata dall'associazione francese BrailleNet e dal Servizio per l'accessibilità ai non vedenti della Città delle Scienze e dell'Industria (La Villette) di Parigi.

Grazie ai fondi del Programma europeo "Cultura 2000" l'edizione sperimentale 3t-book de Le pietre di Venezia è stata prodotta in tre versioni: italiana, francese, ungherese. Le copie in lingua italiana verranno distribuite a livello nazionale nelle scuole, biblioteche, associazioni culturali e rappresentative dell'handicap visivo come esempio di libro accessibile. La stessa metodologia verrà inoltre impiegata per la produzione di ulteriori opere letterarie e didattiche.

Per informazioni
Progetto Lettura Agevolata - Comune di Venezia - Direzione Centrale Relazioni Esterne e Comunicazione
San Marco 4084, 30124 Venezia
Tel: 041/274.80.50, fax: 041/274.81.89
http://www.comune.venezia.it/letturagevolata/3t
e-mail: lettura.agevolata@comune.venezia.it

Pubblicato su HP:
solo on line