A Capo Nord bisogna andare due volte: il primo volume della nuova collana “i libri di accaParlante”

Può una persona disabile viaggiare? Può arrivare ai confini dell’Europa da sola, con la sua disabilità? Il primo volume della nuova collana editoriale “i libri di accaParlante”, frutto della collaborazione tra Centro Documentazione Handicap e Edizioni la meridiana, porta il lettore fino al mare di Barents, su una scogliera dove un mappamondo di ghisa contrassegna il punto più a Nord d’Europa.

Valeria Alpi, giornalista con disabilità del Centro Documentazione Handicap, a Capo Nord è andata due volte, ma il racconto dei due viaggi è solo il pretesto per riflettere su altre tematiche: dalla possibilità di preparare un viaggio accessibile alle proprie esigenze, quando ancora non si conosce il posto in cui si andrà, alla costruzione del “contesto di fiducia” che permetta alle persone disabili di viaggiare; dall’utilità del viaggiare per esplorare le proprie autonomie residue, alla necessità di trovare una propria strada, diversa per chiunque. Tenendo sempre in considerazione il limite: perché è il limite, più che le abilità, che accomuna tutti, e il limite – nei viaggi – può emergere in qualunque persona, anche senza disabilità.

Il volume tratta temi trasversali e universali, che uniscono persone con disabilità e senza disabilità. E con una scrittura sincera e senza retorica, dimostra che sì, si può fare un cambiamento nella cultura della diversità e dell’accessibilità.

Per acquistare A Capo Nord bisogna andare due volte >>

Per saperne di più sulla collana >>

Aggiungi ai preferiti : Permalink.